-

-

Lettori fissi

Una perfetta correlazione è il primo principio su cui si fonda lo sviluppo.
L'integrazione o anche proprio la parola "organico" vuole dire che nulla ha valore se non in quanto naturalmente
collegato al tutto e in direzione di un qualche fine vitale.


Frank Lloyd Wright

"La cultura per i poveri non può essere una povera cultura".

Claudio Abbado


giovedì 3 ottobre 2013

Paperino



 
 

Per potermi distrarre qualche volta mi diverto a curiosare
tra i cartoni animati,
Quelli dalla Walt Disney mi hanno sempre attirato di più, soprattutto perchè i vecchi filmati hanno un non so che di romantico.
Curiosando ho ritrovato quelli di Paperino, ho inziato a ridere solo a guardarli.
Così ho pensato, perchè non condivederli con tutti?
Eccone alcuni:
 

 
Paperino Come riuscire ad avere un'incidente sul lavoro
1959


La voce magica di Paperino
1948


Paperino e la goccia di notte
1948


Questo grande personaggio in realtà da piccolina mi ha sempre suscitato una grande antipatia, tant'è che se i miei volevano regalarmi dei fumetti io decidevo di leggere sempre Topolino.






 
 
 
 
 
 
 
 

 
 
 


Forse pensandoci ora, non sopportavo le volte che, essendo imbranato, commetteva errori.
Adoravo però la sua fantastica macchina.




 
 
 
 
 
 
 
 
Guardate che divertente questo signore & famiglia.
 
 
 
 
 
 
Quando poi iniziarono ad uscire le storie di Paperinik, tutto cambiò, lo preferivo a tutti gli altri fumetti.






 
 
 
Il mistero mi ha sempre inconsciamente attirato verso di esso, amavo scoprire la verità e combattere la giustizia già da giovane, figuriamoci ora.



 
 
Poi addirittura nacquero quelli di DoubleDuck, la grande spia, li adoro anche adesso, mi piace soprattutto la spia donna Kay K, grandiosa e misteriosa.



 
 
Adesso però mi chiedo perchè andando a spulciare alcune foto ho trovata questa:


 
 
Qualcuno mi sa spiegare che senso ha?




 Immagini da google
Video da Youtube



 

19 commenti :

  1. Ma guarda, io invece ho sempre preferito il papero al topo.
    Ti spiego io il significato del calciatore tra i due "paperini".
    Trattasi di Pato ora ex giocatore del Milan, da sempre soprannominato papero dai suoi estimatori.
    Chiaro il riferimento?
    Abbraccio.

    RispondiElimina
  2. Ciao Mariella, sono stata un pò assente in questi giorni, spero di riprendermi.
    Già lo immaginavo, per ora posso solo dirti che mi piacciono entrambi, forse perchè ora ne comprendo il senso.
    Grazie per la spiegazione, però non capisco perchè hanno voluto dargli una doppia personalità, mica è un fumetto!
    Comunque di persone con tali soprannomi ce nè in abbondanza nevvero!!!
    Un abbracciotto.

    RispondiElimina
  3. Io ho sempre preferito Paperino a Topolino.
    Ti auguro una serena giornata.

    RispondiElimina
  4. Wowww, il Cavaliere oscuro del web e Mariella possono darsi la mano allora, io posso solo per metà.
    Passa un bellissimo fine settimana (nonostante il tempo almeno per me), ciao.

    RispondiElimina
  5. in Paperino e la goccia di notte la comicità tocca il massimo e ad un tratto si incomincia a ridere a più non posso.... bravissima ad averceli riproposto

    RispondiElimina
  6. Sono contenta che ti siano piaciuti, ma confesso che l'ultimo mi è stato suggerito dal mio speciale frequentatore di blog Antonio.
    Ridere fa mooolto bene specie se con un pizzico di intelligenza in più, come per me sono i filmati di Paperino.
    Grazie caro Enio, ciao.

    RispondiElimina
  7. Nel caso di Pato non si tratta di doppia personalità. Nei paesi ispanici Pato è il nome che si utilizza per definire Donald Duck. Detto Paperino in italiano. E Pato è un giocatore brasiliano. Questo è il motivo del soprannome. Poi è uso nel mondo del calcio dare dei"nick name" ai giocatori.
    Solo una questione di abitudine. Nulla di più.
    Si vede lontano un miglio che è un mondo lontano da te anni luce. Compensi con quella sorellaccia che ti ritrovi a dir poco fanatica.
    ghghghgh
    abbraccio. Anche da me, su al nord, giornata di triste e piovosa.

    RispondiElimina
  8. Ciao S.Pia!!
    Mitico Paprino!! Lo adoravo con quella sua parlta sconquassata ghghghghg,Topolino lo metto per secondo perché era decisamente più fortunato
    Giornata uggiosa tipica dell'autunno..che relax!!
    Bacio grande amica!

    RispondiElimina
  9. Grazie Mariella, sono terribilmente inesperta in questo campo anche se mi piace molto.
    Adesso capisco meglio (tanto lo sapevo che sapevi).
    Baciiiii.

    RispondiElimina
  10. Ciao amicissima,
    certo che fumetti così belli non se ne vedono più molti, erano semplici e andavano dritti sul messaggio, senza inutili giri di parole.
    Che meraviglia!
    A presto Claudia.

    RispondiElimina
  11. Ciao Pia, che bello..mi hai fatto tornare un po' bambina. Anch'io non amavo molto Paperino, forse per lo stesso tuo motivo, eppure pensandoci bene era così spassoso..
    Un caro saluto, Stefania

    RispondiElimina
  12. Concordo cara Stefania, concordo in pieno.
    Salutissimi anche a te, smackkk!

    RispondiElimina
  13. Eccomi qui per dirti che anche da me Paperino era molto amato più degli altri fumetti. Quello dei miei tempi era un Paperino particolare dal mio punto di vista e, vederlo incavolato nero,mi faceva molto ridere.
    Un caro saluto,
    aldo.

    RispondiElimina
  14. Hahahahahahahaha,
    Paperino incavolato nero è strepitoso!
    Ciao Aldo.

    RispondiElimina
  15. Ciao Soffio,
    sei di poche parole stasera!
    Ti ringrazio, ma ti chiedo ancora cosa significa sbriciolare???
    Mi rispondi qui vero?????

    RispondiElimina
  16. io ho sempre preferito Paperino proprio perchè "imperfetto.

    mamma mia quanti ricordi guardando queste immagini!

    http://nonsidicepiacere.blogspot.it/

    RispondiElimina
  17. Buonasera e benvenuta Ilaria,
    già è il mio primo motivo per cui ho cambiato idea preferendolo (quasi) a Topolino.
    Hai ragione sui ricordi, proprio per questo ci ho fatto il post (occhiolino).
    Grazie per essermi venuta a trovare, a presto.

    RispondiElimina