-

-

Lettori fissi

Una perfetta correlazione è il primo principio su cui si fonda lo sviluppo.
L'integrazione o anche proprio la parola "organico" vuole dire che nulla ha valore se non in quanto naturalmente
collegato al tutto e in direzione di un qualche fine vitale.


Frank Lloyd Wright

"La cultura per i poveri non può essere una povera cultura".

Claudio Abbado


sabato 9 agosto 2014



Sono in questi giorni rilassata e serena, come la maggior parte di quelli che conosco che passano un po` del loro tempo dedicandosi al riposo ed alle ferie.
Però devo ammettere che il mio pensiero non è completamente tranquillo.
Purtroppo quello che succede in varie parti del mondo mi rattrista e molto.

Il mio pensiero ora corre a quella mamma che insegue il suo bambino per prenderlo e proteggerlo da una bomba sganciata che comunque inevitabilmente colpirà entrambi.

Poi corre a quella intera famiglia sterminata da un'orribile malattia con un'orribile nome " ebola".

Poi va verso quel ragazzo che spera in un una pace che crede di ottenere impugnando un fucile ed uccidendo un'altra ragazzo col suo stesso pensiero.

Non ci riesco a rilassarmi, così visto che non posso fare altro, dedico quest'immagine d'augurio di un presto ritorno alla ragione per un verso, a una speranza vera di pace per tutti dall'altro.
Che Dio ci aiuti.
Ciao a tutti.



Immagine da Google


24 commenti :

  1. Ciao Pia, purtroppo la serenità e la tranquillità "totali" non fanno parte di questa vita, c'è sempre stato e ci sarà sempre chi per un motivo chi per un altro, (di solito si chiama interesse personale) non permette un'esistenza degna di essere vissuta tranquillamente.
    A presto, Romualdo.

    RispondiElimina
  2. Davvero "che Dio ci aiuti" perché dagli uomini le speranze sono scarse. Troppi interessi economici e di potere. Che pena vedere quelle immagini che scorrono di povera gente che di nulla ha colpa tranne che di vivere in un luogo dove irresponsabili politici hanno scatenato la guerra.

    RispondiElimina
  3. Anch'io provo tanta tristezza, Pia.

    Che il Signore ci sostenga e ci aiuti...

    RispondiElimina
  4. Ciao, stan suonando le campane che chiamano alla Messa... altri suoni purtroppo invadono il mondo e son quelli che non parlano certo di pace e di preghiera. Si: che Dio ci aiuti e che la sua voce possa toccare il cuore anche di chi non lo conosce o lo nega.

    RispondiElimina
  5. ...purtroppo ci è rimasta solo la speranza, altro non si riesce a vedere.
    Un caro saluto,
    aldo.

    RispondiElimina
  6. Belle parole le tue.
    Lo so, le lotte e le contese ci saranno sempre, ma ho sempre un bagliore nel mio cuore che mi dice aspetta e vedrai.
    Grazie carissimo Romualdo.

    RispondiElimina
  7. Infatti cara Ambra, gli interessi però dovrebbero essere di altro genere. Nel senso (come sempre sogno) immaginiamoci se l'interesse più grande fosse che tutti desiderassero vivere sereni e per ottenere tale serenità la priorità sia aiutare il prossimo, la pace sarebbe assicurata.
    Utopia possibile se la mentalità e le abitudini cambiassero.
    Le immagini cruente di questi giorni mi hanno un po' scosso, però la vita continua nonostante tutto.
    Grazie dolce amica, un bacio.

    RispondiElimina
  8. Infatti Gianna,
    il Signore è sempre con tutti, se non ci fosse chissà cosa sarebbe successo al mondo.
    Noi siamo umanamente casinari, purtroppo 😉;-) 😉.
    Bacissimi.

    RispondiElimina
  9. Giusto Luigi!
    Alle tue bellissime parole non aggiungo di più e condivido.
    Abbracci.

    RispondiElimina
  10. Aldo...la speranza...almeno quella teniamocela stretta.
    Abbraccissimi.

    RispondiElimina
  11. Mia cara quel fantastico gioco di colori e' un meraviglioso simbolo di speranza che condivido col cuore affinché nel mondo possa brillare una sola luce, quella dell'Amore, della solidarietà, del rispetto!
    Ti auguro un sereno pomeriggio con un abbraccio!

    RispondiElimina
  12. Ciao, hai veramente ragione e quello che ci resta è solamente la speranza che tutto questo cessi al più presto. Ma forse è un'utopia visto che continuano a prevalere desideri di conquista e di potere (Crimea, Ukraina, Israele, ecc.). Per l'ebola non vi è colpa umana, ma forse è un avvertimento di Dio e spero che ascolti la tua invocazione. Buona serata.

    RispondiElimina
  13. Cara Pia,
    sono d'accordo con quanto dici :) pensa non riesco più a seguire i media, troppa tristezza vien fuori :(
    Un abbraccio cara e buon ferragosto!
    Antonella

    RispondiElimina
  14. Ciao Pia!!
    Le speranze si affievoliscono sempre più,sono veramente troppe le problematiche e i disastri che accadono ogni giorno e lassù qualcuno sembra si sia dimenticato di noi,ci ha messo in castigo per il momento,gira un'immagine nel web che mi ha messo ko,una piccola bimba in mezzo alla guerra con in braccio una bambola,la piccola con la sua manina gli copre gli occhi,credimi mi ha steso...
    Che il ciel ci aiuti al più presto
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
  15. Grazie Stella, mi unisco alle tue bellissime parole e buona serata di S. Lorenzo.🌟🌟🌟

    RispondiElimina
  16. Purtroppo non ci resta che la speranza... e crediamoci intensamente..magari chissà....
    Un abbraccio Stefania

    RispondiElimina
  17. Elio caro, proprio questo mi preoccupa, la conquista ed il potere non deve mai prevalere sul bene umano.
    Dio per quel che so non punisce, anzi lui aiuta e continua ad aiutare altrimenti le cose sarebbero peggiori.
    I mali sono le conseguenze delle nostre scelte sbagliate purtroppo.
    Grazie per le tue parole di speranza che condivido pienamente.
    Un abbraccio stritoloso.

    RispondiElimina
  18. Ecco cara Antonella, ho periodi simili al tuo, spesso e volentieri, anche se so benissimo che non posso far finta che non ci sia tutto questo.
    Si rischia lo scoppio del nostro cuore.
    Un forte abbraccio e buon ferragosto anche a te.

    RispondiElimina
  19. Claudia carissima!!!
    Hai ragione a volte sembra che qualcuno lassù si dimentichi di noi.
    Forse in realtà siamo noi che ci dimentichiamo di Lui, mentre prova a proteggerci dal peggio.
    Scene così stendono anche me e ce ne sono tante purtroppo.
    Ti abbraccio fortissimo e buona notte di S. Lorenzo!

    RispondiElimina
  20. Brava Stefania, speriamo forte...forte.
    Un bacioneeee...

    RispondiElimina
  21. Cara Pia ,non so dire altro... Hanno già detto tutto ...é inumano ciò che succede e per di più noi guasdiamo, inermi, non possiamo fare niente ..
    Io non guardo la televisione non posso vedere più niente ,altrimenti sto proprio male fisicamente .oltre al dolore dell'anima ,che a volte é ancora più grande...
    Dobbiamo solo pregare per un mondo migliore ..e se prega una persona sola é poco. ma se preghiamo in molti, forse abbiamo una speranza in più...
    Cara S.Pia hai un cuore grande ...un abbraccio ...

    RispondiElimina
  22. Grazie Bianca,
    mi hai emozionata con le tue parole.
    Sì preghiamo tutti insieme.
    Bacissimi. 💞

    RispondiElimina
  23. Sai Pia che a volte nella disperazione più totale mi chiedo perché mai Dio dovrebbe aiutarci quando poi la nostra razza ha così poco rispetto per ciò che lui ha creato, ci appelliamo alla speranza nel momento in cui siamo vittime impotenti e senza memoria degli orrori del passato ci sentiamo invece forti e grandi nel ruolo di abili carnefici che hanno potere di vita o di morte.
    Ti abbraccio!

    RispondiElimina
  24. È vero, sembra che i potenti davanti ai loro interessi soffrono improvvisamente di amnesia del passato.
    Ma la disperazione, la supero proprio con la fortissima speranza di non cadere nella loro trappola dell'impotenza.
    C'è chi ci protegge e non ha alcuna voglia di mollarci.
    Abbi fede, baci Sciarada.

    RispondiElimina