-

-

Lettori fissi

Una perfetta correlazione è il primo principio su cui si fonda lo sviluppo.
L'integrazione o anche proprio la parola "organico" vuole dire che nulla ha valore se non in quanto naturalmente
collegato al tutto e in direzione di un qualche fine vitale.


Frank Lloyd Wright

"La cultura per i poveri non può essere una povera cultura".

Claudio Abbado


sabato 27 dicembre 2014

Danni di Natale






Bene,
Il Natale è passato ed ora contiamo i danni che ha apportato questa festa.
Perché con tutta la buona volontà e i tantissimi auguri scambiatici, sono sicurissima che non è andata esattamente come volevamo.
Allora diciamo che tra i tanti discorsi che ho sentito in giro ci sono:

Le solite discussioni familiari.

I regali ricevuti assolutamente orribili.

La fatica di cucinare e rassettare quasi sempre subiti da un'unica persona, nonostante gli aiuti vari.

La tombolata.

Per qualcuno la solitudine nonostante i familiari ed amici in casa.

I chili inevitabilmente aumentati.

Insomma se volete sfogatevi.

Da parte mia con grande cattiveria dico che la cosa più brutta è stata...forse gli orecchini spaiati? Il panettone coi canditi?
Il sughetto con vongole e sabbia?
Uffi! 
Meno male che penso sempre bene di tutti...tranne quando provano a farmi star male di stomaco...ahahahah...allora mando tutti a ca...re!

Beati voi ai quali tutto è andato liscio...
O forse no!?!?

Ciaoooo...e finite i resti dei vari pranzi e cene, mi raccomando!






Immagini da Google



28 commenti :

  1. Io ho fatto il natale che volevo, evitando finti amici, parenti a cui non gliene frega niente di te, mega pranzi e facendo piccoli regali con il cuore.
    Non ci vuole tanto per passare un bel natale, basta avere lo spirito giusto!
    Baci

    RispondiElimina
  2. Beh, tutto liscio non va mai!
    Chili di troppo anche per me e una situazione un po' rompiscatole da decidere di sistemare.
    Ma, nonostante questo, non posso lamentarmi :)

    Moz-

    RispondiElimina
  3. Ciao Pia, allora son stato fortunato,la giornate con i famigliari meglio del previsto, niente tombola ( a casa mia è bandita) ho cucinato e nessuno se ne è lamentato, i regali poi una sorpresa bellissima, forse la preparazione al Natale fatta di tranquillità e spiritualità (grazie a post come i tuoi) ha dato i suoi frutti, sono arrivato al giorno fatidico in perfetta serenità e tutto è andato per il verso giusto, ora mi auguro che i giorni a venire siano su questa linea d'onda e il resto viene di conseguenza. Con questo ribadisco che giornate così fortunatamente sono rare, non sempre fila tutto liscio.
    Se a qualcuno è andata peggio posso solo dire di avere pazienza lasciarsi alle spalle ciò che è successo e affrontare i prossimi giorni e mesi con la consapevolezza che non può che migliorare.
    Grande Pia, sempre originale, e GENIALE.
    Un abbraccio, Romualdo.

    RispondiElimina
  4. Pia, non per tutti il Natale è tranquillo, soprattutto per i parenti che non si vedono tutto l'anno...

    Io ho risolto, per mia scelta mangio da sola.

    RispondiElimina
  5. Io non sopporto le telefonate dei parenti con cui non ho alcun rapporto; conversazioni che dopo "Buon Natele" non sai come portare avanti, ovviamente col sorriso obbligato perchè così è! In famiglia mia siamo in pochi, i parenti sono lontani, gli amici sono intrappolati in casa, quindi in buona sostanza io riesco almeno a riposarmi! Un saluto!

    RispondiElimina
  6. Sì, ho avuto una vigilia e antivigilia laboriosi, ma tuttociò mi crea felicità. Incomincio col mettere il CD delle canzoni sacre, prima di tutto ho preparato l'albero dell'Avvento. Con le scatole dei medicinali, raccolte qua e là, colorandole con colori acrilici ispirandomi alle case di Murano e ho proseguito come da tradizione....
    L'unico guaio quando abbiamo pensato di mettere la cremina al mascarpone sul panettone...la cremina era come impazzita!!! Beh c'era la panna che l'ha sostituita benissimo!. Tutto a posto quindi! Natale è gioia! Oggi raffreddore e tosse! ma è la stagione giusta per questi malanni! Ciao Pia. Buona serata!!!

    RispondiElimina
  7. La mia vigilia è andata veramente bene, io e il mio ragazzo, pizza, il classico filmone di Natale "Una poltrona per due" e a mezzanotte scambio dei regali.
    Il Natale purtroppo non l'ho festeggiato some volevo io, niente pranzo con i parenti, cosa che a me piace, non siamo esattamente la famiglia perfetta ma a Natale mettiamo un po' da parte tutto e cerchiamo di goderci almeno questa giornata. Quest'anno purtroppo non è stato così. Pazienza .. spero che almeno l'anno prossimo vada meglio .
    Buone feste e a presto... Dream Teller ^^

    RispondiElimina
  8. Ciao Pia!
    Stanchezza a parte per i vari preparativi il Natale è stato grandioso tutti qui nella mia casetta con i piccoli che erano i protagonisti assoluti,riempiono i giorni di allegria assoluta anche quando combinano guai hahaha
    Nessun regalo cafonata perché durante l'anno si cerca di scoprire il piccolo desiderio di ognuno per cui andiamo a colpo sicuro
    Buona Domenica amica cara!

    RispondiElimina
  9. Mah! Grande fatica in cucina e alla fine sempre una allegria leggermente falsa!

    RispondiElimina
  10. Proprio così. i resti ci sono stati ma nulla è andato buttato via. Ancora oggi ho gustato qualcosa del pranzo di natale cucinato da mia nuora e dalle mie nipoti.
    Auguroni per l'anno che verrà e non solo.
    aldo.

    RispondiElimina
  11. Ciao Melinda carissima.
    Bene, a volte la serenità di un evento dipende anche da con chi lo festeggi, sono felice che tu abbia fatto le giuste scelte.
    Ti abbraccio forte e continua così. Abbracciotti.

    RispondiElimina
  12. Sai Miki,
    quest'anno è stato molto difficile controllarmi, ho mangiato di tutto e di più. Assaggio sempre tutto, un pochino per non offendere ed anche per curiosità.
    Però sono stata fortunata, non sono ingrassata...ahahahah...a volte meglio non pensarci...ahahahah...caspiterina che saggezza!
    Ecco vedi, i problemi non si annunciano prima, purtroppo. Spero che sia una cosa risolvibile.
    Ti abbraccio mio super amico. Bacio.

    RispondiElimina
  13. Ma Romualdo, davvero!?!? Sei tu ad aver cucinato?
    Allora mi devi assolutamente dire cosa hai preparato!
    Ahahahah...scherzo! Però sai com'è, mi piace scoprire talenti culinari...ahahahah...
    Felice che abbia passato un sereno Natale, la preparazione avviene sempre prima nei nostri cuori e questo è un dono splendido che tu hai raggiunto, a quanto leggo.
    Purtroppo non a tutti va in questo modo e grazie per le tue parole.
    È vero se le cose sono andate non proprio bene, di sicuro il meglio arriverà.
    Ti abbraccio, smack!

    RispondiElimina
  14. Ahahahah...Gianna...che splendida idea! Da copiare!!!
    Avevo pensato di fare lo stesso, ma non ci sono riuscita!
    Ti abbraccio e grazie mia cara amica. Bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ci sono riuscita dopo anni e anni...cara Pia.

      Ti auguro un fantastico 2015 !

      Elimina
    2. Ciao Gianna,
      scusa la mia insensibilità, forse intendevi dire altro.
      Credevo volessi scherzare, perdonami.
      Comunque anche così si può festeggiare bene, basta che ci sia Lui con noi.

      Grazie, ti auguro anch'io uno splendido nuovo anno, bacissimi.

      Elimina
  15. Ecco Marco.
    Questo lo condivido, ma non sempre.
    Anche a me non piace la falsità degli auguri fatti per obbligo, ma spesso capita e non possiamo farci niente.
    Vedi? Tu hai trovato il lato positivo della tua situazione ed io lo condivido in pieno.
    Riposiamoci...che è meglio! (Cit. dei Puffi...ahahahah...).
    Ti abbraccio caro Marco e grazie.

    RispondiElimina
  16. Graaande Lucia!
    Ci hai raccontato la tua splendida festa natalizia e l'ho apprezzato tanto.
    Hai detto giusto, anche se ci stanchiamo nei preparativi e con le finali pulizie, tutto ci sembra bello e siamo felici. La stanchezza neanche la vediamo!
    Poi è troppo bello e fantasioso l'idea di creare qualcosa con le scatole dei medicinali.
    Coi malanni di stagione lottiamo tutti purtroppo, anche nella mia famiglia c'è stato qualche acciacco, è inevitabile.
    Spero che ora ti sia ripresa, intanto ti ringrazio e ti abbraccio forte.
    Buone continuazioni festive, smack!

    RispondiElimina
  17. Ciao Silvia!
    Che bello, hai festeggiato con il tuo ragazzo. Che cosa meravigliosa!
    Sai, vorrei fare lo stesso con mio marito, chissà un giorno...forse...
    Per ora la famiglia predomina...ahahahah...
    Comunque sento dalle tue parole che un po` ti è mancato il vivere la festa con la famiglia. Però sai abbiamo ancora tanto tempo da vivere...il prossimo anno...chissà...
    Spero con te e ti abbraccio forte, bacio speciale Dream Teller.

    RispondiElimina
  18. Ciao mia grandiosa amica!
    A dir la verità, abbiamo vissuto cose simili. I miei nipoti hanno riempito la casa dei miei con gioia ed allegria. Cosa si può chiedere di più?
    Meno male, con i regali sei stata fortunata o è meglio dire saggia?
    Grazie e buona Domenica anche a te ed in famiglia, bacio.

    RispondiElimina
  19. Ciao Ambra,
    spesso proviamo a fare del nostro meglio per rendere tutto bello, ma se c'è falsità è taaanto difficile.
    Ma non preoccuparti ora non lo vedi, ma i frutti di ciò che di bello doniamo arriveranno.
    Nel frattempo non demordere e se puoi prenditi i tuoi spazi di gioia.
    Ti abbraccio ed infinitamente grazie.
    Buona Domenica mia bell'amica.

    RispondiElimina
  20. Ahahahah...ciao Aldo!
    Ma che scherzi?!?!
    Non hai idea di quanta roba ho dovuto consumare i giorni dopo.
    Da me non si butta niente, non voglio che succeda.
    Se penso a chi non ha nulla...
    Ti abbraccio forte e buona Domenica.

    RispondiElimina
  21. Ciao Pia :)
    Sarà che non l'avevo caricato di aspettative particolari, comunque a parte la cena del 24 un pochino "scarna" (nel numero dei partecipanti, alcuni dei quali mezzi ammalati), per il resto questo Natale è scorso via veloce e, tutto sommato, discretamente. Non cose da "picchi di felicità", ma quantomeno non è stato spiacevole :)

    Un saluto :)

    RispondiElimina
  22. Ciao Maurizio.
    Come dici tu, l'importante è che sia andata.
    Non può essere spiacevole se lo si vive nel modo giusto.
    L'influenza ed i malanni quest'anno hanno avuto picchi altissimi! ;)))
    Grazie e ti abbraccio forte.

    RispondiElimina
  23. L'unica cosa buona è stata prenotare in un ottimo ristorante per dodici e farci cucinare da uno Chef di cucina bravo e famoso. Così abbiamo risparmiato la faticaccia Anna Maria di cucinare per 12, io di sgomberare la tavola e mettere tutto nella lavastoviglie che non ci ho mai capito una mazza come faccia lei a farci entrare tutto e a me mi rimane sempre roba fuori. Per il resto solite vaccate. I regali uno schifo. Per i bimbi girato mezza città per trovare quel che volevano (avevamo una lista e chi comperava uanzzapava il gruppo e noi cancellavamo, idea di Federico, il padre dei due lazzaroni, così non ci capitavano doppioni). Ho pensato a quando facevamo i babbo natale io e Anna Maria e alla fine invece della sorpresa c'erano sempre un paio di musi lunghi.
    Eliminata la tombolata con grande gioida del sottoscritto perché a panza piena mi veniva sempre sonno e poi io non vincevo mai.
    Non mi sono pesato perché AM deve avere per ovvie ragioni nascosto la bilancia, ma la circonferenza dello stomaco mi sembra aumentata. Dal 7 gennaio inizia la dieta. Intanto oggi alle ore 06,15 ho spalato la neve nel cortile intorno alla nostra palazzina e buttato il sale. Una faticata del cavolo buona a smaltire calorie, perché nevica da due giorni a folate e si ammucchia subito. Ma mi toccava e sono andato presto. Tirar fuori le macchine sarà un casino perché ci sono 20 centimetri nella corte. Stiamo tutti aspettanmdo l'eroe o l'eroina che parte per primo così scava la pista. Tutti cuor di leone, anzi tutti Löwenherz visto che siamo in Doiccelandia.

    RispondiElimina
  24. Ciao Vincenzo!
    Bè, questa è un'ottima scelta. Soprattutto se si è in tanti, bisogna fare in modo che sia festa per tutti, senza stress e fatiche inutili.
    Poi con i regali, sceglierli per i piccoli ora che si vende di tutto e di più, dev'essere un'impresa ardua.
    Comunque, credo che ve la siate cavata egregiamente.
    Ahahahaha...attendiamo quasi tutti il 7 Dicembre per ammazzare i chili di troppo, spero però che non sia troppo tardi...ahahahaha...
    Che bella la neve, però quando è troppa non ci fa molto gioire.
    Spero che tu possa continuare così, perchè mi sembra che in fin dei conti è stato tutto molto bello.
    Grazie Vincenzo, ti auguro di essere sempre così vitale e sereno e per il nuovo anno ti faccio i miei migliori auguri, anche se spero ce li rifaremo tra qualche giorno.
    Ti abbraccio forte, a presto.

    RispondiElimina
  25. Per quanto mi riguarda è andato tutto bene. Il nipotino si è divertito. Nessuno ha avuto dolori addominali causa pranzo, noi adulti non ci siamo scannati e lo scambio doni non ha provocato smorfie di disgusto :-) ... cosa vuoi di più dalla vita? C’è solo un unico piccolissimo fatto non positivo, mi sembra siano mesi che io mangio il surplus del pranzo natalizio, mi sembra di essere un lavandinooooo. Ahah.
    Affettuosi auguri di un Nuovo Anno in cui realizzare tutto ciò che desideri.
    Buon anno a te e famiglia
    Enrico

    RispondiElimina
  26. Infatti Enrico!
    Ma come si fa ad eliminare tutto???...ahahahah...
    Augurissimi suprattutto al tuo nipotino.
    Buon anno nuovo!

    RispondiElimina