-

-

Lettori fissi

Una perfetta correlazione è il primo principio su cui si fonda lo sviluppo.
L'integrazione o anche proprio la parola "organico" vuole dire che nulla ha valore se non in quanto naturalmente
collegato al tutto e in direzione di un qualche fine vitale.


Frank Lloyd Wright

"La cultura per i poveri non può essere una povera cultura".

Claudio Abbado


domenica 4 gennaio 2015

In cammino verso...



Siamo tutti in cammino verso...



Immagine da Google


L’Epifania è una luce inseguita con perseveranza fino alla scoperta di una luce più grande e dirompente, che cambia per sempre la vita. Ma dietro l’Epifania può nascondersi il buio, quello più abietto, che magari si traveste di luce, ma che in realtà trama senza scrupoli pur di difendere i propri privilegi.
L’Epifania è una stella ed è anche Erode, una strada e il suo ostacolo, come sempre accade nella ricerca della fede...

...I Magi seguono fedelmente quella luce che li pervade interiormente, e incontrano il Signore.
In questo percorso dei Magi d’Oriente è simboleggiato il destino di ogni uomo: la nostra vita è un camminare, illuminati dalle luci che rischiarano la strada, per trovare la pienezza della verità e dell’amore, che noi cristiani riconosciamo in Gesù, Luce del mondo.



(Papa Francesco)
 

 

23 commenti :

  1. La nostra via è un camminare, una continua ricerca della Pace, di quella luce che deve illuminare i nostri cuori, spesso ciechi ad ogni bella evidenza. Ma per far questo occorre la nostra collaborazione e la nostra determinazione, che purtroppo il più delle volte non corrispondono alle intenzioni. Ed allora appare la nostra contraddizione nel non sapere cosa vogliamo e a che cosa tendiamo veramente. La nostra debolezza si rivela più forte. Ma così non può essere ancora: dobbiamo decisamente cambiare, collaborando con la voce della nostra coscienza che ci indica la giusta strada!
    E' il mio augurio in attesa dei Magi.

    RispondiElimina
  2. Ovviamente io che non sono cattolico non la vedo affatto così :)
    Per le l'epifania è ancora quella festa pagana che rappresenta il passaggio dal vecchio al nuovo, con le ceneri e il carbone del vecchio (e non è una cosa negativa) verso un anno nuovo accompagnato da qualche dolcetto^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, e io sono d'accordo con te. Pia lo so, ha due pagani accertati tra i suoi seguaci, e ci deve convivere con noi. ^^

      Quello che dice il dottor.Francesco che adora vestirsi di bianco, come Moreno Morello, è un suo pensiero di parte e tale rimane... per me l'Epifania resta sempre una scusa per mangiare più dolci del solito e per dire: "ecco, le feste sono finite: si torna a dieta". ;)

      Ispy 2.0

      Elimina
  3. Si, siamo in viaggio. Un viaggio iniziato indipendentemente dalla nostra volontà e che si arresta, in qualche momento, indipendentemente dalla nostra volontà.

    RispondiElimina
  4. Mia dolce amica dirigiamoci tutti insieme verso questa luce per dissipare l'oscurità del nostro animo...mi incammino al tuo fianco!
    Bellssimo post, complimenti!
    Ti abbraccjo e ti auguro una serena domenjca col cuore!

    RispondiElimina
  5. Per chi è sorretto dalla luce, va bene.
    Ma per i derelitti, quelli che viaggiano al buio, per una ragione o per l'altra, come la mettiamo?
    Un post bello, che da' da pensare.
    Cristiana

    RispondiElimina
  6. La metafora del viaggio verso una meta accomuna tutti: credenti e non. E' il senso che cambia. Ricordo che i magi fecero ritorno percorrendo un'altra strada: per evitare di incontrare Erode mi sembra. Anche questo percorrere sentieri sempre nuovi mi sembra uno spunto di riflessione interessante; la ricerca continua conduce a un continuo disvelamento della luce. Buona Epifania, Pia!

    RispondiElimina
  7. Cesare ciao!
    Bello ciò che hai detto, "un cammino verso la Pace" è ciò che tutti desideriamo, siamo alla ricerca di quel punto, di quella direzione che ancora non conosciamo bene ma è sempre dinanzi a noi. Nella mia frase volutamente non finita le ipotesi possono essere tante, ma alla fine, quale sarà la vera meta? Papa Francesco ce lo indica chiaramente, ma non tutti la vediamo allo stesso modo, purtroppo.
    Grazie per il tuo prezioso augurio che ricambio con gioia.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  8. Ciao Pia, indipendentemente dal credo religioso o dall'assenza dello stesso, l'epifania è il cammino, un percorso che ci porta continuamente nuove conoscenze, nuove esperienze che se assimilate con umiltà e passione ci conducono ad una crescente consapevolezza di noi stessi e di conseguenza ad un rispetto e riconoscimento dell'altro, facile a dirsi, meno facile metterlo in pratica, ma il proseguo del viaggio ci permette di provarci.
    Grazie Pia, post come il tuo, che ci spinge a meditare, sono rari e per questo preziosi.
    Un abbraccio, Romualdo.

    RispondiElimina
  9. @ Miki ed
    @ Ispy,
    a volte non vi rendete conto di ciò che riuscite a fare con le vostre parole (o forse sì?), nel mio caso avete illuminato il mio volto di un immenso sorriso, dopo una giornata passata...grigia. "E luce sia!!!". Grazie!!! ...Ahahahaha...
    Amo ciò che dite, di qualsiasi cosa si tratti ;))),..senza esagerare però...;)))

    @ Miki, considero il tuo modo di pensare coerente al tuo essere, quindi lungi da me contraddirti,
    anche a me piace quest'aspetto dell'Epifania, forse spiegherò il perchè come argomento in un prossimo post.

    @ Ispy carissimo, se ci fossero più persone pronte a confrontarsi come voi, forse il mondo sarebbe migliore.
    In quanto al Bianco vestire, penso che sia stato Moreno Morello a copiare il nostro Papa, chiunque esso sia...ahahahahah...
    in quanto alla dieta, speriamo in bene!

    @ entrambi,
    ho iniziato il mio discorso con siamo "tutti in cammino verso...", lo state facendo anche voi, ma in maniera diversa, chissà che non finisca proprio nello stesso modo!

    Nel frattempo vi lascio con questa mia dedica personale, guardate su you tube digitando
    -Emmanuel Kelly canta "Immagine"-
    Ciaooooo...

    RispondiElimina
  10. Ambra ciao.
    Sì è vero si arresta, ma poi ricomincia da qualche altra parte credo...
    Se continua la vita, penso che continui anche il cammino, qualunque esso sia.
    È sempre il mio modo di pensare ovviamente...
    Bacissimi.

    RispondiElimina
  11. Grazie Stella,
    Finalmente qualcuno che mi sostiene...ahahahahah...
    Proviamoci almeno a dissipare il buio dell'anima, giusto cara amica!
    Ti ringrazio per l'augurio, buona settimana prossima, baci.

    RispondiElimina
  12. Ciao Cristiana, bella domanda!
    Do la mia risposta personale, penso che siamo noi, che possediamo questo pizzichino di luminosità, a cercare e poi donare tale luce a chi non l'ha mai vista o la rifiuta.
    Ci vuole solo un pò di buona volontà da parte di entrambi.
    Grazie per questo splendido contributo. Bacio.

    RispondiElimina
  13. Graziana cara,
    sei stata strepitosa, non aggiungo altro e concordo in pieno, baci e grazie!

    RispondiElimina
  14. Bravissimo Romualdo!

    Non è importante quale sia la nostra religione, quel che dovrebbe interessarci è: cosa vogliamo raggiungere? Qual'è la nostra meta? Ci porta a qualcosa di positivo o negativo?

    Wooww, se tutti se lo chiedessero...soprattutto l'ultima domanda, quanti sbagli grossi si eviterebbero...uffi!!!

    Crescere assimilando con umiltà le nostre esperienze personali, farne tesoro per poi offrirle al mondo, bellissimo! Non facile, ma bellissimo!

    Grazie mio delizioso amico, come sempre sei completo e sensibile nelle tue espoizione, ti abbraccio forte, ciao.

    RispondiElimina
  15. Come simbologia è perfetta ma solo l'evangelista Matteo parla dei Magi senza specificarne il numero. Il resto è preso dai vangeli apocrifi.
    Ciao Pia.

    RispondiElimina
  16. Giusto Gus e non indica neanche la quantità.
    Descrive solo l'avvenuta presenza dei Magi e dei doni che offrirono.
    Martedì spero di riuscire ad essere più completa. Se scriverò...
    Ciao ti abbraccio.

    RispondiElimina
  17. Bel post che invita alla discussione sul cammino intrapreso dalle figure quasi leggendarie dei Magi, che quando apparve la stella profetizzata la seguirono verso una meta incerta, per rendere omaggio a colui che secondo la profezia era il Salvatore.
    Buona giornata. Un affettuoso abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
  18. Ciao Enrico!
    Grazie, detto nel modo giusto e semplice è questa la verità.
    Un grandioso abbraccio e serena serata, smack!

    RispondiElimina
  19. Sì, siamo tutti sempre in cammino, credenti e non, e il viaggio con le sue difficoltà e imprevisti, gioie e scoperte, ci accomuna davvero.
    Ma dove stiamo andando? Belle le parole di Papa Francesco, ma bello anche il titolo del post,cara Pia: "In cammino verso..." Verso che cosa camminiamo? Verso dove si orienta la nostra vita? Da quale stella ci facciamo guidare ?
    E' l'obiettivo che dà senso al viaggio e porci questa domanda penso sia fondamentale per ciascuno di noi.
    Grazie e un bacione!

    RispondiElimina
  20. Carissima Annamaria, la tua è una perfetta interpretazione del mio pensiero.
    Farsi domande e trovare le nostre risposte è molto importante qualunque esse siano ed ovunque ci portino.
    Un fortissimo bacio ed abbraccio, ciao e grazie a te!

    RispondiElimina
  21. mi ero persa un post, per fortuna sono tornata indietro
    baci teso

    RispondiElimina
  22. Audrey, sei davvero grande! Grazie.
    Smack!

    RispondiElimina