-

-

Lettori fissi

Una perfetta correlazione è il primo principio su cui si fonda lo sviluppo.
L'integrazione o anche proprio la parola "organico" vuole dire che nulla ha valore se non in quanto naturalmente
collegato al tutto e in direzione di un qualche fine vitale.


Frank Lloyd Wright

"La cultura per i poveri non può essere una povera cultura".

Claudio Abbado


martedì 10 febbraio 2015

Festeggiamo?


Questo ve lo dico senza pensarci sopra neanche un momento,
non mi piace
il Martedì grasso.
Tutti lì che fanno festa nelle loro case che si affannano per cucinare il loro pranzo migliore.
 
È carnevale!

 
 
 

Acciderbolina, un tempo da piccola amavo questo periodo,
mi piacevano i coriandoli, tutti colorati ed i giochi fantasiosi e semplici, come il fischietto, quello che se ci soffiavi dentro, suonava e si apriva e chiudeva la coda.
Poi adoravo indossare i bellissimi vestiti di carnevale...
figuriamoci, per una sognatrice come me era inevitabile.
La mia dolce mamma mi vestiva, mi truccava, poi con mio padre ed il resto della famiglia, ci facevamo lunghe passeggiate in giro per la città.
Una cosa però mi ricordo benissimo, certo mi piaceva vestire da
principessa
o da
damigella,
 ma il mio desiderio più grande era vestirmi da
fatina.
 
Quanto mi piaceva, allora era azzurro con le stelline, il cappello a punta ed in mano la mia bacchetta magica, anch'essa con una stellina sul bastoncino.



 
Con questo non voglio dire altro che ho sempre preferito le fate alle principesse.
Poi c'è stata una piccola evoluzione, nel senso che ora, amerei essere sia l'una che l'altra.
Entrambe mi fanno sognare e volare con la fantasia.
 
 
 
 
Ma ora vi farò capire meglio.
 
Da tempo avrei voluto fare un meraviglioso viaggio in uno dei posti più incantati del nostro bel mondo,
 
La
Loira
 
ed i suoi castelli.
 
Ci troviamo nella splendida valle francese,
nel suo centro, dove si estendono chilimetri di panorami naturalistici, pieni di armonia e magia.
Qui ci sono boschi e foreste incontaminate.
 
Ed è proprio qui che i re ed i nobili francesi anticamente scelsero di erigere i loro meravigliosi palazzi.
 
Visto che non sono riuscita ancora a visitarli di persona e visto che nel periodo di carnevale i sogni si sviluppano meglio...;),
ora proverò a fare una passeggiata in questi luoghi ed in particolare entrerò nelle stanze di alcuni di questi splendide dimore.
 
I Castelli della Loira,
 
hanno fatto in modo che tutta la regione venisse eletta Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco.
 
Si trovano a circa un'ora da Parigi,
ed un fiume "La Loira" bagna tutto il luogo per circa 280 Km,
anche se in realtà il percorso di questo lungo corso d'acqua è di 1.020 Km.
Sopra queste rive troviamo molti dei numerosi castelli, residenze e palazzi antichi, il loro numero è di circa 300.
La zona va da Amboise a Orléans, passando per Blois e Tours.
 
I personaggi famosi con le loro corti hanno vissuto qui, ricordiamo tra gli altri i re Francesco I e Enrico II,
Giovanna d'Arco, Diane de Poitiers, la nostra Caterina de' Medici ed altri ancora.
 
Siamo tutti attirati da questi luoghi, chi per una gita romantica, chi per interessi di studio ed amanti dell'architettura e dell'arte, credo che quasi tutti per un desiderio di romanticismo e di bellezza da vivere.
 
Ecco ora vi propongo le varie foto che ho trovato sul web.
Non sono sicura che siano tutte esatte, quindi se trovate qualche divergenza, vi chiedo vivamente di dirmelo per avere la possibilità di correggere.
 
Iniziamo:
 
 
Castello di Cheverny




 
 
 








Castello di Chambord

 











Castello di Valencay

 
 
 




Castello di Chaumont








 
Siccome ce ne sono tanti, proverò nei prossimi giorni ad inserirne altri.
 
Non sono meravigliosi!
 
Bene, mi fermo qui e
 
Buon Carnevale
 a tutti!
 
 
 
 
 
 
Immagini dal web
 
 
 


59 commenti :

  1. Nemmeno ricordavo che oggi fosse martedì grasso... :p Ho perso lo spirito del carnevale molti anni fa.

    Ispy 2.0

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ispy,
      Non è oggi martedì grasso.
      Solo che da oggi per me iniziano i festeggiamenti del Carnevale, che culminato con quest'antipaticissimo giorno.
      A dir la verità...se non fosse per le Chiacchiere (dolcetti buonissimi che si fanno da noi, in queste feste), avrei preferito dimenticare questi giorni anch'io.
      Bacissimi.

      Elimina
    2. Oh, bene, sono capitato nel posto giusto al momento giusto. Io per Carnevale non ho bisogno della maschera ... io sono la maschera. Ma gli Auguri li accetto con molto piacere e li ricambio: Buon Carnevale da Salicchiella!

      ^_^

      Elimina
  2. Non festeggio il carnevale, però preferisco pensarlo con il suo antico significato.
    A Roma era una festa per risollevarsi dall'inverno freddo e coincideva coi Saturnalia, era bellissimo girare per le strade e respirare l'aria nuova!
    Baci

    ps: io mi sono sempre vestita in modo alternativo. Una volta ho fatto la carta da gioco di Alice nel paese delle meraviglie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Melinda, grazie!!!
      Sono felice che tu mi abbia raccontato di Saturnalia. Ora vado a farmi una ripassatina...non mi ricordo più.

      Ahahah...splendido il tuo abito alternativo!
      I miei per me avrebbero sicuramente optato per il costume di Alice...forse io avrei preferito il cappellaio matto.

      Baciiii...

      Elimina
  3. Come mai con addirittura una settimana di anticipo?
    Io da oggi entro ufficialmente nei preparativi per il carnevale (sabato e domenica le feste ufficiali, martedì grasso me ne starò a casa XD). Ho però un rapporto conflittuale col carnevale.
    In ogni caso... bellissime le foto delle mie dimore :p

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Miki,
      ma a te non sfugge niente!!!
      In realtà volevo solo raccontare del mio modo di considerare il Carnevale e del desiderio che ho di visitare i castelli della Loira e...visto che sono tutti tuoi...m'inviti??? 😆😆😆😍

      Elimina
    2. Non mi sfugge niente perché (purtroppo e per fortuna) devo organizzare la festa. Non è una cosa che sento molto, ma so che ai bambini piace molto e per il paese si fa questo e altro ;)
      Nelle mie dimore... vieni quando vuoi :)

      Moz-

      Elimina
    3. Hai ragione, è molto bello vedere la gioia ed il divertimento nei volti dei piccoli.
      Invito scritto per principesse e fate...😜.
      Ciao, grazie e buona giornata Miki.

      Elimina
  4. Buon Carnevale a te Pia, grazie. Io credo comunque che sia abbastanza normale non vivere più il Carnevale come quando eravamo bambini, la presa con la realtà ci porta a vedere le cose in modo più realistico...l'importante è continuare a sognare, non importa come, ma come si fa. Spero tanto tu possa riuscire a visitare i castelli della Loira, che meritano davvero ...questi che hai mostrato sono bellissimi, ma ne ho visti anche altri, altrettanto belli. Un abbraccio e buona settimana, Stefania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Stefania, grazie.
      Ognuno di noi ha un proprio modo di sognare ed aggiungo che nessuno dovrebbe mai smettere...anche con un pizzico di maturità in più.
      Non so quando potrò visitarli ma di sicuro lo farò.
      Mi dai qualche suggerimento? Quali per te sono tra i più belli?
      Ti ringrazio tanto, serena serata cara amica.

      Elimina
    2. Sono stata in Francia diverse volte, alcune solo per turismo, e sono rimasta affascinata da tutto. Non so se ci sono castelli più belli di quelli che hai mostrato tu, perchè il mio tour è stato un po' più generale... l'ho girata un po', dalla Normandia ai paesi Baschi..io per esempio sono rimasta affascinata dalle chiese .. non saprei consigliarti sui castelli .. se riesci vai pure a vedere quelli che hai proposto..li trovo fatastici. Un abbraccio e buona giornata, Stefania

      Elimina
  5. Mi vestivo da Pierrot a Carnevale.. avrà influito sui miei umori adulti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah...può darsi caro Franco...può darsi...ahahahah...
      Abbracciiiii...😄😄😄

      Elimina
  6. Non è solo un post grande, è anche un grande post come sai fare.
    C'è aria di festa e guarigione.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande sei tu Gus, grazie!
      Guarisco in fretta io...
      Bacio. 💋

      Elimina
  7. Buon Carnevale Pia.
    Un abbraccio
    Maurizio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Maurizio!
      Divertiti anche tu, mi raccomando...
      Ti abbraccio forte, ciao.

      Elimina
  8. Non ho mai avuto un buon rapporto col Carnevale. Nessuno me l'ha mai fatto apprezzare...e la mia mamma non l'ha potuto fare con me bambina, perchè non c'era più

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace molto che tu non abbia potuto vivere tutto con tua madre, cara Gianna.
      Però sono sicura che abbia recuperato alla grande con i tuoi splendidi nipoti.
      Ti abbraccio forte ed un superbacio. 💋💕

      Elimina
  9. Ciao cara,
    certo che noi abbiamo tante cose in comune. Anch'io volevo tanto essere una fatina per poter volare tranquilla con la fantasia e sognare.
    Adoro la Loira e anche i suoi castelli cosi magici e fiabeschi, quindi grazie per questa bella visita virtuale aspetto con ansia la prossima ;)
    un abbraccio cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È vero Audrey, ho notato anch'io molte similitudini.
      Siamo due splendide donzelle noi due!!!
      È troppo bella la Loira...
      Grazie splendore, buona serara.

      Elimina
  10. Ma perché dite che oggi è Martedì Grasso? Oo
    Manca una settimana al Carnevale!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Miki,
      calmati però...🎉👀🎉

      Elimina
    2. Ahaha, che ne so... leggo come se fosse stato ieri, mentre tutto inizia domani (giovedì grasso) fino a martedì 17 :)

      Moz-

      Elimina
  11. Ciao Pia, premetto che sono l'anti-carnevale in persona, non ho mai amato il periodo in cui la gente si traveste per apparire diversa da quello che è, cosa che fa puntualmente tutti i giorni.
    Ma torniamo alla "Fata Pia", non posso dire di conoscerti ma credo che il tuo abitat fiabesco sia il bosco con i suoi misteri e la sua magia, ma si sa nel mondo delle fate, attraversato il bosco (che può essere verde, profumato e gioioso, ma anche buio silenzioso ed ostile) ci si imbatte sempre in un meraviglioso castello.
    E qui arriva il tuo delizioso "lavoro", immagini di bellissimi interni, dimore regali dove i sogni si avverano, almeno per un piccolo lasso di tempo, ma, Fata Pia con il tempo si sentirebbe rinchiusa nella classica gabbia dorata e non vedrebbe l'ora di ritornare alla magia e alla libertà dei boschi.
    Grazie Pia per il bellissimo viaggio, dovremmo partire più spesso, ne beneficerebbe la nostra vita e quella di chi ci sta' vicino.
    Un "favoloso" abbraccio, Romualdo.

    RispondiElimina
  12. Quindi anche tu non ami questo periodo.
    Nel mio caso, a parte vedere i giovani che si divertono nel modo giusto, non c'è altro (tranne il mio dolce preferito del periodo "le chiacchiere").
    I palazzi della Loira sono immersi nella natura e quindi trovo ci sia tutto ciò che mi piace.
    Però è vero meglio stare fuori che dentro.
    I viaggi non finiscono qui.
    Grazie e buon pomeriggio fantastico Romualdo.

    RispondiElimina
  13. io mi diverto a fare foto e sabato ne farò tante alla sfilata dei carri nella mia città

    RispondiElimina
  14. Ciao Pia, non amo molto i travestimenti e in particolare non amo il Carnevale, se non dal punto di vista culinario. Amo, però, le tradizioni e la storia oggi,infatti, sul mio blog ho pubblicato un articolo sulla storia del Carnevale. Vale la pena ricordare che da noi il Carnevale non finisce con il martedì grasso ma prosegue anche il giorno dopo, mercoledì delle ceneri, in cui si celebra il " mercu scurot " , la città viene completamente chiusa e i cittadini, abbigliati mantello ruota e cilindro e con un mestolo in mano " casù ", girano di cortile in cortile, da osteria ad asteria sempre bevendo vino...spesso con risultati discutibili.
    Molto bello il viaggio che ci hai proposto, aspetto il seguito.
    Un abbraccio.
    Antonella

    RispondiElimina
  15. Sono felice della passeggiata! Bello, ma proprio bello. Tutto. Carnevale....aspetto qualche giorno per esprimermi. Da piccola.....nessun travestimento. Andavo con la mia famiglia in c.so Buenos Ayres a Milano e vedere le" maschere" passeggiare. Da grande invece ho creato costumi per i miei figli, per le mie nipoti e anche per me e un'amica! Momenti simpatici! Ciao Pia

    RispondiElimina
  16. Ciao Enio.
    Che bello i carri!
    Se sono fatti bene e la gente è educata, è il miglior modo per festeggiare.
    Attendo le tue foto.
    Grazie e baci.

    RispondiElimina
  17. Ciao Antonella.
    Ho letto il tuo superbo post, anche se in velocità (ma poi scommetterci ripassero'), certo che il mercoledì delle ceneri un po' mi spaventa...comunque...
    Grazie per il tuo gradito arricchimento al mio post e per le tue sempre gentili parole.
    T'abbraccio forte anch'io. 🌸

    RispondiElimina
  18. Grazie Lucia, sei gentile, attendo con ansia la tua proposta di Carnevale allora.
    Che bello creare gli abiti, sono queste le cose belle da fare in questo periodo, ci farai vedere qualcosa?
    Nel frattempo ti dono un megabbraccio.
    Serena giornata. 🌷

    RispondiElimina
  19. ..il mio carnevale è diverso, il mio carnevale non ha maschere solo sogni.
    Grazie per la visita Pia. Gentilissima come sempre.
    Maurizio

    RispondiElimina
  20. Be', non posso fare altro che approvare.
    Grazie a te Maurizio.

    RispondiElimina
  21. Ciao Pia!!
    Con i bimbi che girano per casa impossibile non festeggiare,conosci per immagine le mie frittelle che ogni anno preparo per la gioia di tutti haha
    Bellissimo il commento di Maurizio!!
    Un abbraccio grandissimo

    RispondiElimina
  22. Ciao amicissima!!!
    Se c'è una cosa mi piace taaanto è il casino che fanno i bambini, in qualsiasi periodo dell'anno!
    Le tue frittelle...che magnificenza! Brava, così si viziano marito e nipoti...ahahahah...
    Sì concordo, Maurizio è una gran persona.
    Bacissimi e per domani buon S. Valentino. 💚💜💙💓

    RispondiElimina
  23. Sicuramente dei posti stupendi, quello che ho preferito? Il castello di Chambord (anche se una delle foto mi sembra una ricostruzione grafica degli interni! :D). Il carnevale, beh, se trattato diversamente potrebbe essere un grandissimo patrimonio culturale, le maschere hanno caratterizzato anche tanto nella nostra letteratura, a me piacciono le maschere... un po' meno le uova in testa, la schiuma negli occhi e le martellate! :°D

    Ciao Pia!

    RispondiElimina
  24. Ciao cara Pia!
    Grazie per il tuo saluto, quanto piacere mi ha fatto! Sei un tesoro grande!
    Spero che il tuo momento difficile sia superato, purtroppo capitano pure questi imprevisti negativi....
    Ma tu col tuo sorriso sei invincibile!!!
    A presto, carissima! :)

    RispondiElimina
  25. Stefania,
    ti ringrazio della tua risposta. Hai fatto un bel giretto direi, speravo in qualche dritta sui castelli.
    Anche sulle chiese vorrei sapere di più, sono splendide, degne di ogni ammirazione.
    Grazie ancora, buona giornata ed alla prossima. 💓

    RispondiElimina
  26. Ciao Alessia!
    Felicissima del tuo suggerimento, grazie. Mi segnero' Chambord tra quelli sicuramente da visitare.
    Quale foto rappresenta una ricostruzione grafica, in che senso poi, non c'è oppure esiste solo in parte?
    Sul Carnevale sono d'accordo su ogni tua parola (soprattutto per ciò che riguarda le uova e la schiuma negli occhi e sui vestiti). 😋
    Un abbraccio grande e se sei tra quelli innamorati, buon S. Valentino.

    RispondiElimina
  27. Floooorrr!!!
    Che bello riaverti qui!
    Ho letto tutto da te, verrò presto di là.
    Non c'è bisogno di ringraziarmi, mi mancavi e sono passata a dirtelo. 💓
    Grazie, spero che anche a te sia un po' migliorata la situazione...
    Non so come tu conosca il mio sorriso...😁...ma ti ringrazio tanto.
    Abbraccissimi Flor ed un bacio.

    RispondiElimina
  28. La foto numero quattro! No è che proprio è un interno creato in digitale, non conosco il castello e non so se sia una ricostruzione (c'è un gioco famoso con cui tanti giocatori ricreano luoghi realmente esistenti, si chiama Minecraft e il pixellaggio della foto mi fa pensare che sia tratto proprio da lì!) :D Non è affatto un problema, volevo solo avvertirti del fatto che non era una foto e magari non te ne eri accorta! ^_^

    RispondiElimina
  29. Ah...ecco! Sospettavo che fosse strana, ma non ho avuto tempo per ricontrollare.
    Ti ringrazio tantissimo, mi fa molto piacere che tu me l'abbia detto.
    Ora la tolgo.
    Grazie e buona e serena Domenica. Bacio. 😊

    RispondiElimina
  30. Sembrano castelli usciti da qualche libro di favole.
    Serena domenica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eppure sono reali...
      Buona serata Cavaliere e grazie.

      Elimina
  31. Del Carnevale la cosa che preferisco di più sono i dolci. Comunque è giusto che almeno per i bambini sia una festa.
    Sui castelli della Loira non posso che esprimere grande ammirazione!
    Saluti Pia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lucia!
      Vedo che le nostre idee in proposito coincidono.
      È per i bambini un bellissimo modo per divertirsi ed immergersi nelle loro fantasie.
      Per fortuna con i castelli in generale, non solo della Loira, possiamo sognare anche noi.
      Ti abbraccio e grazie.

      Elimina
  32. Neanche a me piaceva e piace il Martedì Grasso ma i Castelli della Loira sì.
    Mi sarebbe piaciuto invece vederti mascherata da fatina.
    Un caro saluto,
    aldo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Aldo.
      Siamo d'accordo allora.
      Mi piacerebbe anche a me poter vestire da fatina...va be' a te lo dico, lo faccio ma di nascosto, quando nessuno può vedermi. Si sa che non possiamo farci vedere da occhio umano...😋
      Grazie amico caro, un abbraccione, smack!

      Elimina
  33. great blog, very inspiring
    lets follow each other! just let me know and I will follow back :)

    - www.angelaah91.blogspot.nl

    RispondiElimina
  34. ciao! Bel post e bel blog... mi sono appena iscritta!
    Ho da poco aperto un nuovo blog anche io... Ti va di passare a dare un'occhiata?

    www.luisanapolitano88.blogspot.it

    RispondiElimina
  35. Ciao Angela, grazie.
    Mi fa molto piacere la tua presenza qui da me.
    Verrò presto a trovarti.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  36. Ciao Luisa, felice di fare la tua conoscenza.
    Ti ringrazio ed accetto molto volentieri il tuo gentile invito.
    Ti verrò a trovare nel tuo blog.
    Buona e serena giornata.

    RispondiElimina
  37. Complimenti cara Pia hai fatto un post stupendo! Questi sono castelli bellissimi e guardando le foto si direbbe siano conservati magnificamente. In Italia abbiamo dimore altrettanto importanti ma purtroppo prima li lasciamo andare in rovina poi, dopo che gli arredi sono spariti, si interviene per salvare ciò che resta.
    Il carnevale credo sia ancora importante solo per i bambini.
    Buona giornata un caloroso abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
  38. Grazie Enrico!
    Hai ragione, anche qui da noi ci sono dei fantastici castelli. Alcuni sono stati restaurati ed anche ben utilizzati, molti però sono ancora nell'oblio...lasciamo perdere va'.
    Sì, si festeggia e ci si diverte soprattutto per loro.
    Felice giornata a te, smack! 😘

    RispondiElimina
  39. Non ho mai amato il carnevale, sin da bambina lo evitavo, poi ho iniziato a portare i miei bambini alla festa in piazza vestiti da Pierrot e da fatina e l'allegria mi contagiava!
    Splendido post con meravigliose immagini!
    Buona giornata da Beatris

    RispondiElimina
  40. Buongiorno Beatris!
    In effetti sono i giovani che ci contagiano sempre quando si tratta di divertirsi.
    La loro esistenza mi rende felice.
    Grazie sei gentile, le foto effettivamente meritano.
    Baci, ciao.

    RispondiElimina