-

-

Lettori fissi

Una perfetta correlazione è il primo principio su cui si fonda lo sviluppo.
L'integrazione o anche proprio la parola "organico" vuole dire che nulla ha valore se non in quanto naturalmente
collegato al tutto e in direzione di un qualche fine vitale.


Frank Lloyd Wright

"La cultura per i poveri non può essere una povera cultura".

Claudio Abbado


lunedì 23 febbraio 2015

Arte cinematografica





Dal web
Dal web






Pane amore e fantasia
 
 
 

Chi non ricorda questo fantastico film.
 
Ha già i giovani...
mi dispiace profondamente per loro...
 
Questo è quel genere di film che se ti capita di vederlo, difficilmente lo dimentichi.
Lo guardavo e riguardavo con i miei genitori da piccolina e poi l'ho voluto guardare e riguardare da cresciutella.
Perché direte voi...
semplice mi piaceva.
 
Aprrezzo questi vecchi film per la loro semplice arte cinematografica, che senza alcun effetto speciale riusciva ad incollare il pubblico ad una sedia, davanti ad uno schermo o televisione, qual dir si voglia.
 
 
La trama è semplice:

Il periodo è quello del dopoguerra.
Il maresciallo dei carabinieri Antonio Carotenuto (interpretato da Vittorio De sica) viene inviato dalla città di nascita Sorrento, in un paesino dell'Abbruzzo chiamato Sagliena (inesistente in realtà).
Qui con l'aiuto della domestica Caramella (la fantastica Tina Pica), deve dirigere la stazione dell'arma locale.

Quest'uomo conosce Maria soprannominata "La marescialla" (interpretata magistralmente da Gina Lollobrigida) della quale sembra invagarsi.
Lei si difende molto bene da chi gli fa la corte ed è segretamente innamorata di Pietro Stelluti (interpretato dal simpatico Roberto Risso), anche lui carabiniere, molto timido ed incapace, nonostante fosse innamorato di Maria, di dichiararsi.

Qui vive anche la riservata Anna (detta anche Annarella interpretata dalla bellisa Marisa Merlini) l'ostetrica del paese della quale infine il gentile ed attempato maresciallo capitolerà, sposandola.

Tra fraintendimenti, litigi, ed innamoramenti vari, il divertimento qui è assicurato.


L'idea di girare questo meravigliosa commedia fu di

Luigi Comencini

nel 1953.

La vera ambientazione riguarda il Lazio.
Le riprese si svolsero esattamente a Castel San Pietro Romano, ad est di Roma.

Ed infine ecco alcune delle fantastiche scene, naturalmente in bianco e nero.






La mia preferita è questa con Tina Pica.


Da YouTube


Amo il vecchio ed il nuovo, l'uno non può separarsi dall'altro.
Ciao a tutti e grazie.

 


sabato 21 febbraio 2015

Giusto una domanda




Elisa va ad Amici di Maria de Filippi.
Sarà il novo couch contro Emma.
Voi cosa ne pensate?


Immagine dal web


mercoledì 18 febbraio 2015

Oggi



Immagine dal web

Mercoledì delle Ceneri,
 
olio su canapa di Carl Spitzweg, 1855-1860 (Staatsgalerie di Stoccarda).


 

martedì 10 febbraio 2015

Festeggiamo?


Questo ve lo dico senza pensarci sopra neanche un momento,
non mi piace
il Martedì grasso.
Tutti lì che fanno festa nelle loro case che si affannano per cucinare il loro pranzo migliore.
 
È carnevale!

 
 
 

Acciderbolina, un tempo da piccola amavo questo periodo,
mi piacevano i coriandoli, tutti colorati ed i giochi fantasiosi e semplici, come il fischietto, quello che se ci soffiavi dentro, suonava e si apriva e chiudeva la coda.
Poi adoravo indossare i bellissimi vestiti di carnevale...
figuriamoci, per una sognatrice come me era inevitabile.
La mia dolce mamma mi vestiva, mi truccava, poi con mio padre ed il resto della famiglia, ci facevamo lunghe passeggiate in giro per la città.
Una cosa però mi ricordo benissimo, certo mi piaceva vestire da
principessa
o da
damigella,
 ma il mio desiderio più grande era vestirmi da
fatina.
 
Quanto mi piaceva, allora era azzurro con le stelline, il cappello a punta ed in mano la mia bacchetta magica, anch'essa con una stellina sul bastoncino.



 
Con questo non voglio dire altro che ho sempre preferito le fate alle principesse.
Poi c'è stata una piccola evoluzione, nel senso che ora, amerei essere sia l'una che l'altra.
Entrambe mi fanno sognare e volare con la fantasia.
 
 
 
 
Ma ora vi farò capire meglio.
 
Da tempo avrei voluto fare un meraviglioso viaggio in uno dei posti più incantati del nostro bel mondo,
 
La
Loira
 
ed i suoi castelli.
 
Ci troviamo nella splendida valle francese,
nel suo centro, dove si estendono chilimetri di panorami naturalistici, pieni di armonia e magia.
Qui ci sono boschi e foreste incontaminate.
 
Ed è proprio qui che i re ed i nobili francesi anticamente scelsero di erigere i loro meravigliosi palazzi.
 
Visto che non sono riuscita ancora a visitarli di persona e visto che nel periodo di carnevale i sogni si sviluppano meglio...;),
ora proverò a fare una passeggiata in questi luoghi ed in particolare entrerò nelle stanze di alcuni di questi splendide dimore.
 
I Castelli della Loira,
 
hanno fatto in modo che tutta la regione venisse eletta Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco.
 
Si trovano a circa un'ora da Parigi,
ed un fiume "La Loira" bagna tutto il luogo per circa 280 Km,
anche se in realtà il percorso di questo lungo corso d'acqua è di 1.020 Km.
Sopra queste rive troviamo molti dei numerosi castelli, residenze e palazzi antichi, il loro numero è di circa 300.
La zona va da Amboise a Orléans, passando per Blois e Tours.
 
I personaggi famosi con le loro corti hanno vissuto qui, ricordiamo tra gli altri i re Francesco I e Enrico II,
Giovanna d'Arco, Diane de Poitiers, la nostra Caterina de' Medici ed altri ancora.
 
Siamo tutti attirati da questi luoghi, chi per una gita romantica, chi per interessi di studio ed amanti dell'architettura e dell'arte, credo che quasi tutti per un desiderio di romanticismo e di bellezza da vivere.
 
Ecco ora vi propongo le varie foto che ho trovato sul web.
Non sono sicura che siano tutte esatte, quindi se trovate qualche divergenza, vi chiedo vivamente di dirmelo per avere la possibilità di correggere.
 
Iniziamo:
 
 
Castello di Cheverny




 
 
 








Castello di Chambord

 











Castello di Valencay

 
 
 




Castello di Chaumont








 
Siccome ce ne sono tanti, proverò nei prossimi giorni ad inserirne altri.
 
Non sono meravigliosi!
 
Bene, mi fermo qui e
 
Buon Carnevale
 a tutti!
 
 
 
 
 
 
Immagini dal web
 
 
 


venerdì 6 febbraio 2015

Sensazioni



In questi ultimi giorni mi sono sentita così!
Un abbraccio a tutti.


Foto dal web
 
 
 


mercoledì 4 febbraio 2015

Freccia




immagine da Google



Ho seguito le due precedenti serie e non me ne sono pentita.
Anzi continuo a riguardarmi le vecchie puntate ed ancora ci sono pezzi che non sono riuscita a collegare ed accadimenti che non mi so spiegare.
 
Ora è iniziata la terza parte e già non c'ho capito un gran che!
 
Questi sono i segni, per me, che non posso proprio farmi mancare la visuale di questo programma televesivo.
 
 
Immagine da Google
 
 
A me piace, essendo sognatrice ed amando il genere stile Robin Hood, credo con con l'arco e le frecce qui non mi farò mancare nulla!!!
 
Assolutamente da vedere!
 
Questo è il mio consiglio, fatene quel che volete, io continuerò a guardarmi tutte le puntate.
 
Baciiiii...
 
 
Da YouTube