-

-

Lettori fissi

Una perfetta correlazione è il primo principio su cui si fonda lo sviluppo.
L'integrazione o anche proprio la parola "organico" vuole dire che nulla ha valore se non in quanto naturalmente
collegato al tutto e in direzione di un qualche fine vitale.


Frank Lloyd Wright

"La cultura per i poveri non può essere una povera cultura".

Claudio Abbado


giovedì 30 aprile 2015

Favola d'arte



C'era una volta una ragazza che non aveva le ali...ma che voleva, più di ogni altra cosa, volare.

...

Già, la mia storia inizia proprio così...

Direte tutti: "Certo, è qualcosa di ovvio...tutti vorrebbero volare, magari!"

Beh! Quello che posso dirvi è che la mia e sua storia, inizia proprio così.

...

Viveva in una famiglia benestante, aveva tutto ma non più di tante altre ragazze come lei.
Aveva genitori che l'amavano, una famiglia splendida ed unita.
Ma lei sognava...
Voleva viaggiare, conoscere nuovi orizzonti, avere nuove esperienze.
Però... C'è sempre un però...

Come poteva lei fare qualsiasi cosa desiderasse se, ad ogni nuovo passo, erano sempre presenti suo padre o sua madre.
Erano pressanti e sempre ossessivamente lì, pronti a correggerla.
Così quando decideva di fare qualcosa lo faceva di nascosto...

Amava disegnare, costruire e fantasticare.

La sua veduta onorica non aveva limiti...quando dipingeva esprimeva ciò che provava...magari non erano perfetti i suoi disegni ma a lei non interessava...sapeva che anche gli errori, erano parte della sua opera e spesso quei lavori li amava, ancora con più intensità.
Tranne quella volta che qualcuno gli disse: "...ma lì c'è un errore..."
Quella consapevolezza le aveva fatto provare rabbia, voleva distruggere quel lavoro...
Per fortuna era anche saggia...attese che la sua rabbia fosse svanita e comprese che quel lavoro era il più grande di tutti i suoi lavori ed ebbe la forza di non distruggerlo e di farlo diventate il suo punto di forza.

...

Ma andiamo con ordine e vedrete che tutto vi sarà più chiaro.

...

Come spesso accade ai ragazzi, non aveva voglia di studiare, perché tutto ciò che amava le veniva negato.
"Sii educata...questo non si fa, quest'altro neanche..."
Lei avevo voglia in ogni momento di sciogliersi i capelli di togliersi le scarpe e di correre per strada o nei campi a piedi nudi...ma non si poteva fare.
"Sei una signorina ben educata...devi rispondere così...attenta a ciò che dici o che fai..."
per ribellione, se qualcuno le chiedeva qualcosa non rispondeva...
"È timida..." dicevano tutti.
Per lei andava bene, l'importante era, fare ciò che desiderasse...

...


Sogno di Primavera

Vittorio Cavalleri
1903



giovedì 23 aprile 2015




Ciao amici.
Chiudo il mio blog per un po'...
Vi abbraccio tutti!


💛💚💟💗💚💙💖💛







lunedì 20 aprile 2015

Il bene ed il male



E un anziano della città disse: 
"Parlaci del bene e del male".

Io posso parlare del bene che è in voi, ma non del male.
Poiché il cattivo non è che un buono torturato dalla fame e dalla sete.
In verità, quando il buono è affamato cerca cibo anche in una caverna buia e quando è assetato beve anche acqua morta.
Siate buoni quando siete in armonia con voi stessi. Tuttavia quando non siete una sola cosa con voi stessi, voi non siete cattivi.
Una casa divisa non è un covo di ladri, è semplicemente una casa divisa.
È una nave senza timone può errare senza meta tra isole pericolose senza fare naufragio.
Siete buoni nello sforzo di donare voi stessi, tuttavia non siete cattivi quando perseguite il vostro vantaggio. Quando cercate di ottenere, non siete che una radice avvinghiata alla terra per succhiare il seno.
Certo, il frutto non può dire alla radice: " Sii come me, maturo e pieno e sempre generoso dell tua abbondanza".
Poiché come il frutto ha bisogno di dare, così la radice ha bisogno di ricevere.
Siete buoni quando la vostra parola è pienamente consapevole, tuttavia non siete cattivi quando nel sonno la vostra lingua vaneggia. Ed anche un discorso confuso può rafforzare una debole lingua.
Siete buoni quando procedere verso la meta. Decisi e con passo sicuro. Tuttavia non siete cattivi quando vagare qua e là zoppicando. Anche chi zoppica procede in avanti.
Ma chi è agile e forte, non zoppichi davanti allo zoppo stimandosi cortese.
Voi siete buoni in molteplici modi e non siete cattivi quando non siete buoni. Siete soltanto pigri ed indolenti.
Purtroppo il cervo non può insegnare alla tartaruga ad essere veloce.
Nel desiderio del gigante che è in voi risiede la vostra bontà e questo desiderio è di tutti.
In alcuni è un torrente che scorre impetuoso verso il mare, trascinando con sé i segreti della colline ed il canto della foreste, in altri è corrente placida che si perde in declivi ed indugia prima di raggiungere la sponda.
Ma chi desidera molto non dica a chi desidera poco: "Perché esisti ed indugi?"
Poiché in verità, chi è buono non chiede a chi è nudo: "Dov'è il tuo vestito?", né a chi è senza tetto: " Cos'è accaduto alla tua casa?".

Kahlil Gibran



Immagine da google

!

domenica 5 aprile 2015

Auguriiiii...





 



Oggi il Signore è Risorto!

In questo giorno in cui noi ti ricordiamo, partecipi del tuo immenso dono,
voglio ringraziarti,
per tutto quello che ci offri con amore ogni giorno,
voglio chiederti perdono,
per quello che di sbagliato commettiamo anche volontariamente,
per ogni volta che ti voltiamo le spalle.

Che oggi sia un giorno di festa per chi crede o non crede in te,
perché siamo sempre tutti tuoi figli.

Grazie Signore!

Buona Pasqua a tutti voi.










Immagini Google