-

-

Lettori fissi

Una perfetta correlazione è il primo principio su cui si fonda lo sviluppo.
L'integrazione o anche proprio la parola "organico" vuole dire che nulla ha valore se non in quanto naturalmente
collegato al tutto e in direzione di un qualche fine vitale.


Frank Lloyd Wright

"La cultura per i poveri non può essere una povera cultura".

Claudio Abbado


domenica 18 dicembre 2016

Calendario dell'Avvento 2016




Carissimi amici, 
anche quest'anno ho avuto l'onore ed il piacere di partecipare al 
Calendario dell'Avvento 
III Edizione
anno 2016




La cara e sensibile 
Sciarada 
ha ideato tutto ciò ed è lei che lo conduce nel suo blog

È dedicato ad Ambra ed Alessandro
due angeli volati in cielo... 


Disegno del Guercino


Le parole che scriverò di seguito, fanno parte di un video che mi ha colpito per la sua profondità. 
Nei dipinti spesso possiamo analizzarne l'abilità dell'artista ma cosa importante è saper comprendere profondamente il senso di ciò che veramente rappresenta tale opera d'arte. 

In realtà siamo noi che interpretiamo quel che osserviamo e farlo a volte è molto difficile. 
Ma cosa succede se capita che la spiegazione donata diviene anche poesia? 

Ecco di seguito il testo e tutto ciò che vedrete nel video postato, 
ma non fermatevi solo a leggere le parole, 
guardate...
È emozionante e
vi assicuro che in questo periodo... 
il Natale...
è foriera di grandi emozioni, 
non importa se ci crediamo o meno, contano sole le sensazioni positive...sempre. 





Un giovane dorme. 
Sfinito dalla veglia. 
È un pastore. 

Dietro lui un muro. 
Misere rovine, 
come misero è colui 
che a loro si appoggia. 

Ma la notte
si fa chiara come il giorno. 
È schiacciata
tra volte e nuvole 
si libera la bellezza consolante 
di un angelo buono. 

NON TEMETE, 
VI ANNUNCIO UNA GRANDE GIOIA, 
CHE SARA' DI TUTTO IL POPOLO. 

Per questa gioia 
gli uomini si destano. 

Un primo uomo 
pare sorgere dalla terra. 
da cui Adamo fu tratto. 

Un altro uomo 
dice meraviglia. 
Con quelle braccia conserte, 
quasi a non sperare più nulla. 

E dietro ancora 
un solo volto. 
Occhi vivi, 
pieni di stupore 
per quel sogno meraviglioso. 

Per voi. 
Tutto questo è per voi. 
Povere creature, 
in un mondo che non ha mai posto.  





In questi poveri pastori, 
in questo angelo buono, 
Guercino seppe narrare 
di una notte che fu Santa. 
Braccia stanche si rinvigorirono, 
occhi socchiusi 
si spalancarono verso il cielo, 
orecchi intorpiditi
si chiusero al canto degli angeli. 
E da allora quei colori, 
quelle posture, 
quel cielo così vario, 
ci narrano di una storia 
che non esita a confondersi con la leggenda 
per tornare ad essere un lampo di beatitudine nelle vite di ogni uomo. 

La gioia non è merito, 
non è scopo, non è fine: 
è il lasciarsi confondere il cuore 
dall'improvviso, dall'inatteso. 
Ma è forse poco, per un uomo, 
un solo attimo di beatitudine? 




L'ANNUNCIO AI PASTORI 
Guercino
Cattedrale di Piacenza 

Le parole 
sono tratte dal testo di Giuseppe Lusignani. 

Il brano musicale è 
GHOSTLY 
di Paul Moltram 
by Audionetwork.com 

Montaggio a cura del 
Servizio Multimedia per la Pastorale 
Piacenza 







Con questo concludo e vi ringrazio tutti. 
Buon Attesa e soprattutto vi auguro un felice e sereno 
Natale. 

La prossima finestra verrà aperta da 
Elettra
del blog 


Non perdetelo!


23 commenti :

  1. Bravissima Pia, è grandioso l'accostamento tra la poesia e l'opera d'arte, lasciarsi trasportare poi dalle emozioni positive è importante, è un regalo che ci concediamo in mezzo a tante cose brutte.
    Un abbraccio e grazie a te !

    RispondiElimina
  2. Dimenticavo: Guarda che l'onore siete tutti voi per me, bacio !

    RispondiElimina
  3. Arte figurativa e parole non hanno principio né fine, fanno tutte parte dello stesso unico cuore universale.
    Grazie Pia!

    RispondiElimina
  4. Bel post e pensieri importanti, pia :) Buona domenica

    RispondiElimina
  5. Grazie a tutti e vi abbraccio forte.
    Questo è per me il periodo più bello e cerco solo di viverlo nel migliore dei modi. Avere l'opportunità, grazie a Sciarada, di esprimerlo qui, mi riempie di gioia.
    Ciao e serena Domenica.

    RispondiElimina
  6. Risposte
    1. Ringrazio anche te Patricia.
      Abbraccio, bacio e serena serata. Ciao.

      Elimina
  7. Ciao cara Pia, hai contribuito a questo calendario con un post stupendo, delicato e bellissimo...Grazie!!!Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adrey ti ringrazio tanto per queste tue care parole, grazie davvero...
      Credo di non essere stata migliore degli altri...anzi...se vuoi il mio parere, quest'anno le finestre del Calendario sono finora state piene di semplicità, di amore, di giochi...praticamente piene di vita. E non è finita qui!
      Attendo le altre che, ne sono certa, non saranno da meno.
      Tu poi sei stata fantastica col tuo e nostro "Canto di Natale" di Dickens!
      Ti abbraccio e ti auguro una splendida serata, ciao. : *

      Elimina
  8. Brava la mia sorellina! Smack.

    RispondiElimina
  9. Emozioni profonde nelle tue frasi e nell'arte di altissimo livello del Guercino !

    RispondiElimina
  10. @ Mariella, grazie sorellonaaaa...! ; *

    @ Costantino, ti ringrazio di cuore. Buona serata!

    RispondiElimina
  11. Che bell'accostamento tutto da godere. Grazie Pia!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno Elettra, grazie a te!
      Ho visto che hai pubblicato, arrivooooo...

      Elimina
  12. Parole immagini e musica:valori universali ed eterni.Ci hai regalato un magnifico post,grazie.

    RispondiElimina
  13. Ciao Chicchina!
    Ti ringrazio per questo delizioso pensiero, ti auguro un felce e sereno Natale. Abbraccio grande.

    RispondiElimina
  14. Contenta che partecipi al meme, baciooo !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sciarada...fatto!!! Bacio a teeeeee...

      Elimina
  15. Testo e opera encomiabili. Buon Natale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno Negus!
      Felice festa natalizia e ti auguro un Buon nuovo Anno.
      Grazie ed abbraccio grande, ciao.

      Elimina
  16. Quante volte al mattino presto, sono venuta a gustare questo post che riscalda il cuore, dicendomi - commenterò con più calma. Connubio sapiente, in questo, mi unisco al coro degli altri commenti.

    "La gioia non è merito,
    non è scopo, non è fine:
    è il lasciarsi confondere il cuore
    dall'improvviso, dall'inatteso."

    Parole sante. Questo l'ho esperito nel corso della mia vita. E' un'emozione forte che ti avvolge, che qualche volta ti scioglie il cuore, mentre calde lacrime ti rigano il viso.

    Grazie, mia cara, tornerò a leggere il tuo messaggio. Ti abbraccio.

    RispondiElimina
  17. Le tue sono parole di intensa tenerezza. Grazie.
    A me è accaduto proprio a Natale, lacrime di felicità vera.
    Abbraccio immenso a te e ti auguro un sereno e gioioso Nuovo Anno.
    Ciao!

    RispondiElimina