-

-

Lettori fissi

Una perfetta correlazione è il primo principio su cui si fonda lo sviluppo.
L'integrazione o anche proprio la parola "organico" vuole dire che nulla ha valore se non in quanto naturalmente
collegato al tutto e in direzione di un qualche fine vitale.


Frank Lloyd Wright

"La cultura per i poveri non può essere una povera cultura".

Claudio Abbado


lunedì 29 dicembre 2014

Mani in...pasta







Nell'attesa del nuovo anno, in questi giorni, saremo come delle piccole biglie che buttate sul percorso, girano senza meta.
C'è chi si fa una passeggiata sul viale più bello (sempre se il freddo lo permette), chi opta per un giro al caldo nei Centri Commerciali, c'è chi resta in casa e bada alle proprie cose come un comune giorno della settimana, c'è chi lavora (qui ci sono anch'io).
Però, nel caso ci fossero dei bambini o semplicemente ci si volesse divertire senza uscire dalle proprie mura di casa, posso suggerirvi di adoperare un pò di fantasia e di manualità.

 
Per cui desidero darvi la ricettina mia, preziosa, per creare oggettini con
la Pasta di Sale.
 
È molto semplice:
 
2 bicchieri di farina
1 bicchiere di sale fino
1 bicchiere di acqua
 
 
 
 
Se si desidera rende più liscio ed omogeneo l'impasto, suggerisco di rendere più fine il sale utilizzando un comune macinacaffè (raccomando di lavarlo subito dopo l'utilizzo).
Se poi volete che l'oggetto ottenuto sia più resistente al tempo ed all'usura, aggiungete nell'impasto un cucchiaino di vasellina o di comune colla vinilica.
 
 




Una volta ottenuto l'impasto liscio ed omogeneo, prepariamo le nostre formine.
 
Il mio consiglio è di preparare la quantità necessaria, volta per volta.
Se poi ve ne avanza, bisogna proteggerla dall'aria avvolgendo la pasta rimasta in foglio di pellicola trasparente o carta d'alluminio od anche un recipiente chiuso ermeticamente.
Non bisogna assolutamnete conservarla in frigo, perchè perderebbe consistenza.
 
 
Adesso possiamo sbizzarrrirci come vogliamo con la creazione di tanti piccoli oggettini.
 
Ecco qualche idea:
 
 

Immagine privata






















                                                                 Immagini private



Ed ora passiamo alla cottura.
 
Si può anche scegliere di lasciar seccare l'impasto all'aria aperta, ma credo che ci si debba aspettare che l'oggetto possa rovinarsi o per troppa essiccazione o per scioglimento.
 


Il forno che consiglio di usare è quello comune.
La cottura però dipende dalla grandezza del pezzo, quindi se l'oggetto è piccolo meglio metterlo in forno a temperatura bassa, dai 50° agli 80°.
 
In ogni caso avvolgere il pezzo in carta stagnola e regolare la temperatura a 100° nella prima metà del tempo scelto, poi tolta la carta, lasciare ancora cuocere per il tempo rimasto a 125°.
 
Una volta asciugato bene, bisogna correggere le imperfezioni con carta vetrata a grana fine.
Pulire con un pennellino e dipingere con colori acrilici.
 
Altro suggerimento:
 
se si usa la tempera, meglio evitare quella bianca che si screpola facilmente.
Per le mani meglio proteggersi con dei guanti, il rischio è sempre la screpolatura.
 
Infine si possono lucidare i pezzi con un comune Flatting.
 


Immagine privata
 
 
Con questo ho finito.
Spero di avervi donato una piccola idea per poter passare il vostro tempo divertendovi.
 
Vi abbraccio e mando a tutti voi un grosso,
 
smack!
 
 
Immagini da Google
 
 
 

26 commenti :

  1. Che bello! Vorrei tanto avere il tempo e la voglia oltre a tutte le cose belle che ho in mente!
    Quanto mi piacerebbe! Bell'idea comunque questa! ^^
    Non serve necessariamente uscire per divertirsi! ;)
    Buone feste ancora e a presto ... Dream Teller ^^

    RispondiElimina
  2. Wao! Si possono fare tante belle cose! Una volta anche io feci qualcosa con la pasta di sale, forse per la scuola... un tempo mi sporcavo e basta (e mi dava fastidio...)^^

    Moz-

    RispondiElimina
  3. Cara Pia ,quanti bei ricordi mi tornano alla mente...Quante ghillande di fiori ,frutta ,,,,quanti angioletti da appendere al muro ho fatto con le mie bimbe quando erano piccole ,,,e poi usavamo anche gli stampini dei biscotti ...e i bambini erano felicissimi di aver fatto un cosa bella con le proprie mani .....
    Ero passata per farti gli auguri : di un anno generoso sotto tutti i punti di vista .
    Felice 2015.....

    RispondiElimina
  4. Che belli Pia! Non so se ne sarò capace, ma mi metterò in moto e cercherò di fare qualcosa per le feste dell'anno prossimo.
    Grazie per la ricetta!
    Cristiana

    RispondiElimina
  5. Grazie Pia per la tua visita gradita
    Un abbraccio e grazie per il bacio
    Maurizio

    RispondiElimina
  6. Da bimbo mia madre sa quanto sale e farina ho utilizzato! :p

    Ispy 2.0

    RispondiElimina
  7. Sì mia cara Dream Teller,
    quando si ha un pizzico di fantasia, la giornata passa presto con passatempi come questi.
    Penso che tu di idee ne abbia tante, infatti apprendo tante cose fantastiche da te, nel tuo mondo.
    È come dici, non serve uscire per divertirsi.
    Grazie mia cara, serene feste ed un bacio.

    RispondiElimina
  8. Miki, ti posso assicurare che è, per me, uno spasso.
    Quando faccio questi lavoretti mi diverto come una matta, il tempo passa ed anche se fuori piove o fa freddo non me ne accorgo.
    Mi ricordo di alcuni "amichetti" che come te odiavano impastare e ricordo le loro facce...ahahahahah...la loro espressione schifata...ahahahahahah...ancora mi fa ridere...
    Voi ometti, se qualcosa non lo gradite, siete davvero tragicomici...ahahahahah...
    Grazie e bacio.

    RispondiElimina
  9. Mia splendida Bianca,
    queste sono cose magnifiche che rimangono nel profondo del cuore.
    Con i bambini il divertimento aumenta, è inevitabile. Grazie per avermi raccontato questo tuo bel ricordo.
    Grazie anche per gli auguri.
    Ti auguro anch'io un felice e migliore anno, pieno di sorprese e gioiosi avvenimenti.
    Buon 2015, ti abbraccio forte.

    RispondiElimina
  10. Ciao Cristiana,
    felice che ti sia piaciuta l'idea.
    La ricetta è molto semplice vedrai che realizzerai cose bellissime.
    Ho dimenticato di dire una cosa importante nel mio post, nel dosaggio dell'acqua, è meglio aggiungerne all'impasto poco per volta.
    Grazie a te, bacio.

    RispondiElimina
  11. Felice che ti sia piaciuto il mio bacio...ahahahah...
    Grazie a te Maurizio, ribacio.

    RispondiElimina
  12. Ispy,
    immagino...povera madre tua...lei poi doveva pure pulire...ahahahahah...
    Ciao mio simpaticissimo...

    RispondiElimina
  13. Ma che cose carine!!!! Anzi carinissime!!! L'idea è ottima, se ci riuscirò a fare delle creazioni così belle come le tue ... non so. Mi rimane qualche dubbio. Però ci voglkio provare.

    RispondiElimina
  14. Ciao Ambra!
    Sì...dai...provaci, ci riuscirai ne sono certa. La fantasia a te proprio non manca!
    Grazie, ti abbraccio.

    RispondiElimina
  15. Grazie Pia, la mia sorellina cercava da tempo la ricetta giusta per la pasta di sale, posso copiarla dal tuo post e stamparla per lei?
    Ho un'altra domanda: quali sono i tempi di cottura?
    Grazie e buon 2015!

    RispondiElimina
  16. Molto brava!
    Ti auguro una serena giornata.

    RispondiElimina
  17. Ciao Melinda!
    Sono felicissima che la tua sorellina si diverta con queste cose. Certo fai pure!
    I tempi di cottura variano secondo lo spessore del pezzo. Diciamo che per una grandezza media bisogna calcolare circa due ore a temperatura alta. Mentre se bassa le ore sono tante.
    Bisogna avere pazienza e provare, magari con pezzi non modellati, perchè molto dipende anche dal tipo di forno.
    Grazie a te, ti abbraccio e Buon 2015, anche alla tua famiglia.

    RispondiElimina
  18. Ciao Vincenzo!
    Felice giornata anche a te, grazie.

    RispondiElimina
  19. Ma che belle cosine che fai con le tue manine sante. Ahahah bacio.

    RispondiElimina
  20. Che bei ricordi la pasta di sale, ci giocavo molto da piccolo :)

    Ciao Pia, buonissima giornata! :)

    RispondiElimina
  21. Ciao Pia!!
    Bellissime creazioni cara,io ho già dato ai miei tempi e feci addirittura qualche statuina del presepe,ma che pazienza ci vuole ghghghgh
    Un abbraccio enorme,ti auguro Buon anno di gioie e sorrisi a volontà
    Baci :)))

    RispondiElimina
  22. Anch io da piccolo l'ho fatto con mio fratello..creavamo tutti i personaggi di super Mario..grazie di avermi ricordato come si fa! saluti!

    RispondiElimina
  23. Ragazza mia non prendermi in giro ora...ahahahahah...
    Certo che faccio ed anche farò belle cosine né?!?!
    Bacissimi Mari.

    RispondiElimina
  24. Sai Maurizio, da piccola non ho mai fatto queste cose, le ho considerate con il tempo.
    Non ridere ora, ma a me più che le bambole mi piacevano le macchinine, le costruzioni...insomma il genere era diverso...ahahahah...rido io...
    Meno male che ho recuperato!!!
    Baci a te, ciao.

    RispondiElimina
  25. Super Claudia, ciao!
    Queste sono immagini nuove che ho scoperto nel web, è vero sono bellissime.
    Hai ragione, la pazienza deve esserci altrimenti esce tutto male, ma se ci si diverte tutto diventa più semplice.
    Un abbraccio enorme, buon fine anno ma soprattutto buon inizio. Ti auguro giorni vissuti in allegria ed amore, in famiglia e con gli amici, smack!

    RispondiElimina
  26. Ahahahahah...Marco, ma davvero! Tutti i personaggi di super Mario, è fantastico!
    Eravate bravi allora...
    Mi fa molto piacere di averti riportato questo ricordo, grazie di averlo condiviso.
    Ti abbraccio forte, ciao.

    RispondiElimina