-

-

Lettori fissi

Una perfetta correlazione è il primo principio su cui si fonda lo sviluppo.
L'integrazione o anche proprio la parola "organico" vuole dire che nulla ha valore se non in quanto naturalmente
collegato al tutto e in direzione di un qualche fine vitale.


Frank Lloyd Wright

"La cultura per i poveri non può essere una povera cultura".

Claudio Abbado


martedì 17 gennaio 2017

Se la riconosciamo



Riconoscere l'arte a volte è molto difficile.
Sembra che si possa distinguere e che chi abbia talento sia facilmente identificabile.
Per me non è così.
Osservare per anni ciò che nel mondo e non solo nel nostro piccolo si produce, può portare a riconoscere, appena appena, qualcosa che possa considerarsi valido.
Importante è studiare l'arte del passato ma non è necessario se si è un buon spettatore.
È difficilissimo.
Per cui credo anche che qualunque cosa possa essere considerata un'opera valida.
Persino il costruire un ingranaggio, strappare un pezzo di stoffa per ottenere un oggetto da indossare o da usare in modo diverso.
Indaghiamo quindi, scopriamo, troviamo...e fermiamoci se qualcosa ci fa riflettere, potrebbe essere un pezzo artistico, anche uno scritto insignificante come questo...ahahahah...

Grazie a tutti di essere qui, perché mi onorate della vostra presenza e perché so che in ognuno di voi esiste quella scintilla inconsapevole chiamata arte.

=====◇◇◇=====

Scrivere è importante...
Ma sto ancora imparando.
Credo che non riuscirò mai.
Non siate presuntuosi, è l'errore più grande che possa esserci.
Siate semplici e battete i tasti con serenità, perché non lo si fa per la fama ma per un bisogno interiore di grande potenza.

Pia


P.s. a me succede anche quando disegno.




Immagine dal web


28 commenti :

  1. ciao PIA IO AZZARDO UNA REMIGTON DEL 1924....CIAO CIAO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo di sì Pietro, ciao!
      Non le conosco tutte. Solo alcune di quelle, molto più recenti direi, con cui mi sono esercitata per diplomarmi in dattilografia.
      Perciò le amo. Bacio!

      Elimina
  2. Sinceramente Remington lo direi anch'io ma non so il modello.
    Io in casa ho la mia vecchia lettera 32 della Olivetti... quasi un cimelio :)

    La presunzione prima o dopo si paga, Pia. E quando presenta il conto il boato che si produce col capitombolo si sentirà da lontano. Eppure... eppure quanta presunzione c'è in giro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi permetto di esprimere un modesto parere sulla presunzione io penso che la presunzione sia data da un momentaneo stato d'animo e non da uno stato di fatto prima o poi un po di presunzione capita di averla ognuno di noi..ma per non archiviarlo come difetto bisogna che non divenga un'abitudine....ciao

      Elimina
    2. Patricia e Pietro...lungi da me il voler giudicare chicchessia.
      Volevo solo porre l'attenzione sulle doti che abbiamo e che spesso neanche conosciamo. Se finalmente riconosciute possono essere considerate male. Quindi meglio osservare bene prima di valutare in positivo od in negativo...ancora meglio sarebbe non farlo.
      La presunzione è propria di chi si sente superiore e migliore. Quindi non conta se a volte ci esaltiamo e lodiamo momentaneamente...anzi ciò potrebbe contrariamente essere positivo.

      Elimina
    3. Mai pensato a quello, Pia! :)
      Più che altro mentre scrivevo il commento ho pensato ad una persona in particolare che di presunzione è piena. Se Pietro la leggesse non potrebbe fare a meno di pensarla come difetto e pure grande.
      E' proprio pensando a questa persona che ho parlato del boato che farà nel momento del tonfo perchè purtroppo prima o poi lo farà!
      Come dici tu "La presunzione è propria di chi si sente superiore e migliore" la persona a cui mi riferisco io è proprio così

      Elimina
  3. Cara Pia, che bello e interessante questo tuo post, complimenti.
    Ciao e buona giornata cara amica con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tomaso!
      Grazie mille, giusto per ragionare e fare quattro chiacchiere in amicizia.
      Abbraccio ed un magico sorriso per te! Felice serata.

      Elimina
  4. Un caro saluto Pia, grazie per i tuoi post sempre pieni di spunti interessanti e pensieri positivi, oltre che di arte, in tutte le sue forme :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Maurizio!
      Provo a ragionare ed a pormi domande, anche per comprendere meglio me stessa.
      Arte siiiiiii...sempre e comunque. Abbraccio!!!

      Elimina
  5. Dici che riconoscere l'arte è difficile. Ma l'arte, mi chiedo, è soggettiva, o si possono dedurre dei canoni universali imprescindibili?
    Io non credo. Mi piace pensare che ci sia arte nel gettare un seme, come nello scrivere, come nel dosare sale nell'acqua sia che si cuocia per noi o per venti.
    C'è arte soggettiva che nasce dal cuore. E può non riguardare altri, ma il nostro cuore soltanto. Ci creiamo bellezza su misura.
    Quel valido cui ti appelli. Dev'essere valido per noi, innanzitutto.
    Un bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Franco hai detto cose molto giuste e che sono da sempre nei miei pensieri. Infatti ho scritto "a volte".
      È proprio questo, l'individuare doti ed attitudini di ognuno...li abbiamo tutti!
      Difficilissimo è comprendere se è reale, se è frutto di vera arte o qualcosa di momentaneo ed apparente.
      Per esempio...e potrebbe essere errato...considero che una data persona abbia una dote dal fatto che, quando egli è in azione, si stia divertendo o che lo faccia con estrema semplicità.
      Ed è vero anche per me che il valido debba esserlo soprattutto per noi.
      Bacissimi a te e grazie.

      Elimina
  6. Penso che in qualsiasi creazione dell’uomo ci sia arte. La realizzazione di un’idea richiede sempre studio, inventiva, conoscenze. Certo se ci limitiamo a pittura, scultura, architettura, la valutazione diventa molto soggettiva e l’aspetto tecnico può assumere una valenza secondaria. Per esempio grandi artisti del passato furono ignorati dai loro contemporanei ed oggi sono considerati dei geni.
    Felice giornata un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bel commento Enrico!
      Esatto! A volte ci accorgiamo in ritardo dei talenti che spesso non vengono minimamente notati...poi capita chi riesce solo dopo la loro morte purtroppo...
      Buona continuazione di giornata a te. Bacio.

      Elimina
  7. Ciao Pia, penso sia impossibile riconoscere , o quantomeno identificarla come tale, un’opera d’arte, il talento si può intravedere ma è difficile confermarlo. La storia ci racconta dei continui fallimenti di chi pretende di avere il diritto di definire i canoni artistici.
    Riguardo allo studio della storia delle varie arti penso che non ci permetta di dire quale sia un’opera d’arte e quale no ma ci consenta una più profonda comprensione delle varie opere.
    Per conoscere a fondo il cinema (prendo un’arte a caso) è necessario conoscere la storia della fotografia, che a sua volta necessita una profonda comprensione della pittura e così via. Ma tutto questo non ci permetterà mai di dire con certezza cosa sia un’opera d’arte.
    Sono più scettico riguardo al fatto che sia arte tutto ciò che è costruito dall’uomo, penso (mia opinione sicuramente errata) che la concezione di “arte” si riferisca a tutto ciò che è inutile nel quotidiano, l’arte è il “bello” per eccellenza ma lontano dall’uso comune. Nessuno considera arte un orinatoio, Duchamp lo rende tale togliendolo dall’uso comune e dandogli un’altra, “inutile” collocazione.
    Sono d’accordo con te quando esorti alla continua ricerca, all’indagine senza sosta, il desiderio di entrare sempre più in profondità nell’arte ci può portare a scoperte favolose. La soddisfazione e la gioia davanti alla novità non ha prezzo.
    Scrivere è importante, ogni giorno si impara, dici che non ci riuscirai mai? Dipende da dove vuoi arrivare, ma è proprio l’idea di volersi sempre migliorare che ti permette di scrivere in modo egregio (come già stai facendo).
    Grazie Pia per aver lanciato questa discussione “artistica” e mi scuso per il lungo commento.
    Un abbraccio
    Romualdo

    RispondiElimina
  8. Il tuo "lungo commento" ha mostrato in modo esplicito ciò che ero intenzionata a comunicare, quindi estremamente prezioso per me. Grazie!
    Ogni tua parola mi ha letto profondamente, solo in una cosa non concordo...
    È per me arte soprattutto ciò che è costruito dall'uomo.
    Studiando architettura posso confermarti che è proprio lì che diviene attiva la creazione. Tramite gli studi degli autori passati, l'analisi ed il disegno preliminare, i continui cambiamenti delle idee poste su un semplice pezzo di carta, la ricerca e la voglia di conoscere i particolari di una data opera, immortalandola con una innocua fotografia...la realizzazione finale dopo calcoli di sicurazza e messa in opera e la finale realizzazione...è artisticita` assoluta per me. Poi si può gradire o meno, può essere considerato ben fatto o meno, ma forse ciò può divenire soggettivo...o può essere essenzialmente orribile per tutti...ma questa è un'altra storia...ahahahah...
    Infinitamente grazie magnifico Romualdo ed abbraccio megagalattico. Ciao.

    RispondiElimina
  9. Ho già parlato di questa sensazione...l'arte per me è un moto dell'anima che ti fa spesso apparire e liberare la tua fantasia , allontanandoti magari dal pensiero dell'artista.O spesso trovi artistico quello che per altri non è....
    Tralasciamo l'egocentriismo o affini perchè sono i più grandi nemici dello spirito artistico...
    Ti stringo forte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È vero Nella, come nella danza...
      Sei tu, i tuoi passi e la musica...concentrate nel tuo io fantastico...arte che progredisce in te, cresce e ti fa dimenticare i sacrifici, le durezze degli esercizi e ti rende libera. Magia e corpo, poesia artistica allo stato puro.
      Peggio per gli egocentrici che non proveranno mai tutto ciò!
      Grazie e ci sei anche tu! Abbraccio stritoloso!

      Elimina
  10. c'è arte e arte, la mia è di una serie inferiore, faccio il chimico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Enio carissimo.
      Hai capito il senso del mio Blog, bravooooo!
      Il tuo inferiore mondo d'arte è quello che ci fa maggiormente comprendere le cose...caspiterina!
      Bacio!

      Elimina
  11. L'Arte è un sentimento, che quasi tutti hanno, più o meno e lo interpretano come possono. Poi ci sono quelli che per l'Arte vivono, ma è cosa diversa.
    Scrivere è un bisogno, come dipingere o anche solo disegnare, che non è la serie B, ma il basamento della serie A. Con la differenza che scrittori si diventa studiando e leggendo gli altri, cioè sdirozzando una dote natutale che non può esprimersi senza le basi culturali, grammaticali e sintattiche della lingia. Pittori si nasce e si riesce a dipingere in modo meraviglioso anche senza studio specifico, mentre si resta nell'arida accademia dopo tanti ann di studio se manca il talento.
    Col beneficio dell'inventario prendere lo iacoponipensiero.

    RispondiElimina
  12. Grazie Vincenzo. Ciao.

    RispondiElimina
  13. Ciao Pia!!
    Ma è vero sai! Tutto quello che creiamo con le nostre mani è arte, ovvio non ciofeche inguardabili, non so se sai ma io sono una serigrafa, tutto quello che realizzo nell'arco della giornata è la mia arte, non uso macchine ma solo le mie mani e a volte completo con pennello e attrezzi quello che un telaio non e riuscito ad esprimere correttamente, ovvio che non sono opere artistiche ( 😎) ma sicuramente manuali sotto tutti gli aspetti, per quanto io mi ritengo un'artista della spatola!
    Grande Pia,amica mia! Smack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona Domenica Claudiaaaaa!
      Sapevo del tuo lavoro. È splendido e divertente, almeno per me.
      È arte ogni creazione che sia sentita e voluta.
      Le "ciofeche" prima o poi vanno nel cestino dell'immondizia...eh eh eh...
      Grazie amicissima, è sempre una grande gioia leggerti.
      Ciao ed a presto! Smaaacckk!

      Elimina
  14. Non entro nel merito della presunzione perché è molto lontana dal mio modo di fare. Anche quando faccio del bricolage, pur essendo bravino, chiedo sempre a degli amici dei consigli per non incorrere in errori. Per l'arte penso che ciascuno di noi possa giudicarla secondo i suoi propri interessi. Io, per esempio, non potrei mai essere il critico dell'arte moderna perché non mi interessa. Ciao Pia, buona settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissimo Elio.
      Da qualche tempo sto incontrando persone che seppur non dicono di esserlo, con il loro modo di agire dimostrano il contrario.

      Tu non dimostri ma sei una grande persona, almeno per me.
      Non abbiamo la stessa età ma con me sembri, nonostante sappia della tua levatura culturale, un amico vero e semplice che si confronta con le mie idee e che in realtà le arricchisci senza farmene accorgere.
      Assolutamente no...non sei presuntuoso!
      Inoltre non si finisce mai di imparare...bello fare bricolage.
      So che è come costruire...ed io se potessi vorrei poter realizzare qualcosa...ma non si può fare tutto.
      Pensa che se compriamo qualcosa all'Ikea, mio marito delega me per il montaggio...ahahahah...mi diverto, tutto qui.
      Hai ragione sull'arte, è personale...
      Abbraccio grande a te, grazieeeeee!

      Elimina
  15. Che cos'è l'Arte? Ecco un quesito da un milione di dollari!
    Credo, gentile Pia, che sia quasi impossibile rispondere a questa domanda, in quanto le opinioni al riguardo sono davvero tante e tutte contrastanti fra loro.
    Nel corso della mia vita, spesa tutta a insegnare e produrre arte (sia detto in tutta umiltà) mi sono convinto che l'unico modo per capire se una creazione ha le stimmate giuste, è attenersi al seguente criterio: "Arte è qualsiasi creazione dell'uomo, unica e originale, che ne trasmetta idee o sentimenti, che susciti negli altri una viva emozione estetica (che gli faccia esclamare: che bello!) e che sia universale nello spazio e nel tempo".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissimo Antonio, ciaoooo!
      Sembra che sia come scrivi...
      Ed anche il gusto del bello è soggettivo.
      Grazie amicissimo, ti auguro tutto il bene del mondo.
      Abbraccio!

      Elimina