-

-

Lettori fissi

Una perfetta correlazione è il primo principio su cui si fonda lo sviluppo.
L'integrazione o anche proprio la parola "organico" vuole dire che nulla ha valore se non in quanto naturalmente
collegato al tutto e in direzione di un qualche fine vitale.


Frank Lloyd Wright

"La cultura per i poveri non può essere una povera cultura".

Claudio Abbado


domenica 17 novembre 2013



 
Il mio periodo duro non si è ancora concluso.
Sono stanca anzi stanchissima però continuo ad essere forte e soprattutto positiva.
Non mi è mai capitato di non pensare al periodo che sta per iniziare e che per me è sempre stato il più bello e completo della mia vita. Sto parlando del Natale.




Mi basta guardare una casa piena di luci, di colori e di calore, per dimenticare tutto ciò che c'è nel mondo di triste.




Devo dire che per me in questo momento è difficile farlo, però lo faccio soprattutto per non rattristare i miei parenti ed amici più cari, come anche loro.
 



Allora prendo in mano un libro il più bello o anche il più magico ed incomincio a sognare.




Come una bimba che guarda curiosa quel che succede,




in questi giorni ti accorgi che tutto sta per ricominciare, la corsa al regalo più bello


 

 o quello che può rendere più felice e sorprendere la persona a cui lo fai.




Mai come ora ho abbandonato tutto questo, sono bloccata in un mare di cose da fare, così per non farmi mancare ciò che mi diverte di più al mondo vivere, osservo le persone che hanno la fortuna ed il piacere di scegliere un regalo, osservo i loro volti felici e a volte sorpresi per ciò che hanno visto, il loro cervello va in tilt, pensano: "Lo voglio! Lo voglio!".
Succede puntualmente anche a me.




Quest'anno noto che sono tutti presi dai Mercatini di Natale, sempre più forniti di oggetti splendidi ed originali.




 
Ma c'e una magia più grande, quella dei pacchettini di Natale.
Aprire quei piccoli splendidi pacchetti di tutti i colori e di ogni forma è la mia più grande gioia, io la vivo proprio come in quest'immagine qui sotto.




Ho sempre pensato che fare un pacchettino sia anche espressione della personalità di chi lo fa,



c'è la passionaria,



l'amante della natura,



la fashion victim,



la sognatrice,


 
la rigorista,


 
l'arredatrice,


 
la romantica tradizionalista.
 

Aggiungerò altre immagini, provate voi a dare un'espressione di personalità a colui/colei che lo ha elaborato.

 

1
2
3


5
4

6
7
8




9







10
11
 
L'unica cosa che vorrei aggiungere è che a mio marito piace tanto quest'immagine, chissà perché.




 Ovviamente c'è anche il mio preferito ed è questo.

 
 
 
Baciiiiiiiiiiiii!
 
 
 
Immagini da Google
 
 
 

24 commenti :

  1. Ciao S.Pia!!!
    ahahhaha adoro e adoro il Santo Natale
    La mia casetta si sta organizzando e sabato prossimo prepareremo l'albero e il presepe,luci a led bianche a pioggia su tutte le finestre di casa
    Quest'anno un'albero nuovo con le pigne e una leggera imbiancatura sui rami,alto e luminoso con tutti gli addobbi in vetro dai vari colori e come strenna metterò il nastro dorato intorno
    Per i regali andremo all'inizio di Dicembre anche se alcuni già li ho presi e verranno pian piano riposti sotto l'albero in attesa del fatidico giorno della grande festa in famiglia,che bello vero....tutti riuniti intorno alla tavola dopo avere accolto il Bambino Gesu' nel nostro cuore,altrimenti che Natale sarebbe
    Mi piace tantissimo preparare personalmente i pacchetti regalo,con fiocchi e stoffe abbinati nei colori classici,dal rosso e oro,argento,verde,il bianco e sempre accompagnati da un decoro in vetro soffiato,sai che ancora nonostante ormai sia abitudine iniare gli auguri per sms,invio per posta il biglietto augurale ehehehehe una tradizione che conservo con cura
    E tu cara Amica come lo prepari l'albero dentro la tua casetta?Leggo che adori il Natale tanto quanto me,un'altra cosa in comune...meraviglia!
    Mi sono dilungata troppo...scusa né ma sono già in fibrillazione ghghghghghg
    Ti abbraccio stretta.Buona Domenica!

    RispondiElimina
  2. Ciao, ammiro il tuo lavoro qui in un periodo che per altri potrebbe essere di silenzio e tristezza. Mi domando come fai ma in buona parte lo stai spiegando. Grazie e il mio sincero augurio. Luigi.

    RispondiElimina
  3. Ciao Spia.
    E' bellissimo questo post di colori e atmosfere natalizie.
    Sento la necessità di riscoprire la dimensione spirituale del Santo Natale.
    In particolare nei periodi difficili penso sia davvero fondamentale fermarsi un attimo mettendosi in contatto con il proprio io e con ciò che ci circonda.
    Forse è per questo che quest'anno attendo con ansia il Natale.
    Cercherò di viverlo con meno tristezza degli anni passati.
    ti abbraccio forte veru

    RispondiElimina
  4. Claudiaaa,
    sono contenta, proprio taaanto contenta di conoscere qualcuno che ama questa festa quanto me.
    A volte mi fai paura sai?? Anch'io amo le sfere di cristallo, sono fisse, ogni anno le inserisco perché sono trasparenti con leggeri motivi di polvere argentata. Non ho ancora deciso che aspetto finale dare al mio alberello, vedremo.
    Il presepe invece è sempre simile, uso gli stessi pezzi ed ogni anno ne aggiungo uno, cambia solo la disposizione che comunque sarà classica.
    Penso proprio che per come mi hai descritto l'addobbo, la tua casetta sarà fantastica, hai un grande senso artistico, quindi non credo proprio di sbagliarmi, mi immagino i tuoi pacchetti, saranno super.
    Il problema mio più grande sono proprio i regali, non ho ancora potuto scegliere niente, ma per come sono testarda io, alla fine sarà tutto esattamente come voglio che sia.
    Per Gesù Bimbo, aspetta un pò, parlerò anche di lui, siamo solo all'inizio, quindi...
    Adesso mi sono dilungata anch'io, così siamo apri.
    Ciao, un baciooooo

    RispondiElimina
  5. Ciao Luigi,
    guarda, il mio lavoro ultimamente si fa un pò desiderare, quindi ancora di più apprezzo il tuo complimento e ti ringrazio.
    Hai ragione, in giro c'è tanto pessimismo e non riesco a capire perché.
    Forse serve un pò di carica, ecco anche un'ulteriore motivo del mio post.
    Auguri anche a te e ti abbraccio.

    RispondiElimina
  6. Veru cara, sei passata qui e mi hai detto una cosa bellissima che mi ha aperto il cuore.
    La cosa che amo di più è la speranza, quella che ci fa mettere da parte i problemi che purtroppo esistono.
    È giusto riflettere sul proprio io, il mio, non so se utile, suggerimento è: non avere paura di essere te stessa e vai avanti per la tua strada.

    RispondiElimina
  7. Veruuuu,
    dai un bacio alla tua bambina da parte mia????

    RispondiElimina
  8. E' prodigioso, cara S.Pia, il modo in cui, partendo da una situazione negativa, sai trasformarla in una serie di immagini e considerazioni di splendore e di gioia....
    Qualunque sia il motivo del tuo periodo di difficoltà, ti mando un forte abbraccio!
    Natale è anche questo!

    RispondiElimina
  9. Ciao Annamaria,
    sono molto positiva, però se continuate così l'imbarazzo diventa più che palese!
    Grazie carissima anche e soprattutto per l'abbraccio che affettuosamente ricambio.

    RispondiElimina
  10. tutto bello tutto luminoso speriamo che siano in tanti a poterne usufruire potendo spendere una tredicesima!

    RispondiElimina
  11. Hahahahaha, Enio quanto c'hai ragione.
    Comunque i miei paccettini sono belli anche se dentro non c'è nulla, l'importante è fantasticarci un pochino ;))))
    La tredicesima? Perchè esiste ancora? Baci.

    RispondiElimina
  12. Ciao S.Pia rileggendo le tue parole mi sono reso conto del periodo difficile per te e mi scuso di essere stato superficiale, è un periodo caotico per me e non sono molto presente nei blog mio ed altrui questa però non è una giustificazione per non seguire chi si dimostra amico.
    Per me i pacchetti di natale sono un'ansia non sono un tipo da fronzoli a me piace il sodo ed utile, comunque ritengo che per un natale come si deve bisogna fare dei pacchetti decenti per una festa calda e calorosa.

    RispondiElimina
  13. Speriamo che qualcosa di nuovo possa dare speranza all'umanità.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
  14. Bè, guarda l'ansia viene anche a me, però poi mi perdo nell'idea di ciò che sto facendo ed opsss, esce fuori un bel pacchettino.
    A presto caro Topo e che le nostre difficoltà svaniscano presto ;))), ti abbraccio.

    RispondiElimina
  15. Ok, adesso mi dici cosa sai, hai qualche nuova bella notizia?
    Comunque si sa, la speranza è l'ultima a morire, quindi che luce sia!
    A presto Cavaliere oscuro del web.

    RispondiElimina
  16. Il tuo post è uno sfavillio di luci e di colori, pacchetti dal misterioso contenuto ma dalla veste ricca di fiocchi e di magia.
    Non so, sono talmente tanti i problemi che ci opprimono da tempo, senza che se ne veda vicina una soluzione, che non so se quest'anno il Natale mi porterà davvero gioia.

    RispondiElimina
  17. Ambra cara, hai ragione spesso i problemi sembra e ripeto sembra non vogliano mai cambiare in meglio.
    Però forse basta guardarli da un'altra prospettiva e le cose migliorano. Se poi non dovesse essere così, lo dico, per me alla fine la soluzione arriva, forse ci vuole più tempo ma arriva.
    Nel frattempo ti auguro ogni bene e ti mando un forte abbraccio virtuale. Ciao.

    RispondiElimina
  18. Direi, almeno per me, che una volta il Natale era una vera festa ma, col trascorrere degli anni, soltanto il 25 che rivedo a pranzo i miei cari e per alcune ore allora diventa
    festività.
    Per fare il pacchettino preferisco quello della natura e l'immagine numero 11 per quello da preferire.
    Un caro saluto,
    aldo.

    RispondiElimina
  19. Hai ragione Aldo,
    col tempo tutto si affievolisce, comunque gli addobbi natalizi mettono allegria, anche se i ricordi felici possono rendere questa festa un pò malinconica. Credo che il Natale sia anche questo, l'importante è proprio il senso della famiglia che, se c'è, anche per un solo giorno è già una grande cosa.
    Ti abbraccio forte.

    RispondiElimina
  20. Natale è stata sempre una bella festa per me, sopratutto se la si passa in famiglia, mi ricordo quando prendevo il treno alla stazione centrale di Milano per tornare a casa, stipati su un vagone, magari tutti in piedi per 650 Kilometri.

    RispondiElimina
  21. Ciao Enio, mamma mia che sacrificio pur di festeggiare in famiglia qualcosa di così speciale come il Natale.
    Adesso ci lamentiamo per qualsiasi cosa e se facciamo qualche sacrificio vogliamo sempre qualcosa in cambio.
    Dobbiamo imparare dall'esperienza vissuta da persone come te e farne tesoro,
    grazie di cuore.

    RispondiElimina
  22. ciao Pia, anch'io amo molto il tempo del Natale con tutte le sue dolci emozioni e le sue magiche luci!
    non lo sto ancora sentendo molto...per ora...
    preferisco viverlo con passione ed entusiasmo quando è iniziato dicembre, quando sta davvero per arrivare...
    Ti mando un caro saluto! Buona serata! <3

    RispondiElimina
  23. Infatti Cristina, per me l'arrivo del Natale coincide con l'8 Dicembre. Quest'anno i negozi dalle mie parti, sembrano voler rispettare questa data. Solo pochi hanno decorato a dovere le proprie vetrine, comunque non sono andata molto in giro in questi giorni, quindi meglio così.
    Adoro questa festività divento talmente gioiosa da risultare, forse, antipatica (soprattutto a chi già non mi sopporta ;))).
    A quanto pare la stiamo vivendo allo stesso modo io e te!
    Ti abbraccio e buon fine settimana.

    RispondiElimina