-

-

Lettori fissi

Una perfetta correlazione è il primo principio su cui si fonda lo sviluppo.
L'integrazione o anche proprio la parola "organico" vuole dire che nulla ha valore se non in quanto naturalmente
collegato al tutto e in direzione di un qualche fine vitale.


Frank Lloyd Wright

"La cultura per i poveri non può essere una povera cultura".

Claudio Abbado


martedì 25 novembre 2014

I Mercatini natalizi nel Castello di Limatola

 
 
 
Prima di iniziare a scrivere, devo assolutamente ringraziare tutti voi che, nonostante la mia assenza forzata, avete continuato a scrivermi ed a dimostrarmi il vostro calore pieno di amicizia.
Ci metterò un pò di tempo, ma ricambierò con tutto il cuore, quindi attendetemi che arrivo.



Immagine elaborata da me.

  
I giorni prenatalizi scorrono veloci ed almeno per me sono pieni di cosa da fare ed organizzare.
Come succede ogni anno, le città si riempiono di colori ed i negozi si vestono di festoni e luci di ogni genere.

Credo che tutti voi conosciate i Mercatini di Natale.
Ogni anno leggevo ed ammiravo tutto dalle splendide foto che giravano sulla rete, ma non sono mai stata realmente dentro i sopradetti.

Quest'anno grazie al suggerimento dei miei splendidi parenti, sono riuscita ad ammirarne uno.

Proprio alle porte della mia città in un paese che non conoscevo se non di nome.

 Ecco a voi
Limatola

È situata ai piedi di una collina sopra la quale sorge il Castello.


Foto dal web

Appartenente alla provincia di Benevento, dista da essa 48 Km ed è interamente circondata dalla provincia di Caserta.
Il primitivo nucleo sorse nel VII secolo a.C., con la presenza degli Oschi, dei quali vi ho già ampiamente descritto.
Nel secolo VI a.C. gli Etruschi erano già presenti a Limatola ed il territorio entrerà a far parte della famosa dodecopoli etrusca che aveva come capitale Capua.
Fu terra di transito di popoli ed eserciti, per cui assunse una posizione centrale in un sistema di fortificazioni che ebbero un alto valore strategico, specialmente dopo il 326 a.C., quando durante le Guerre Sannitiche, si avvertì l'esigenza di creare difese permanenti.

Il nome Limatola deriva dal latino Limatula, cioè
 Luogo sabbioso.

Viene nominata per la prima volta nel 842d.C., quando i Beneventani furono sconfitti dai figli del conte longobardo Landolfo di Caserta, aiutati dai salernitani.
Il castello venne edificato dai normanni sui resti di una torre longobarda.
Intorno al 1270 Carlo D'Angiò dona questa struttura di Limatola alla carissima cugina Margherita di Tucziaco.
Dal Medioevo la storia del paese si identifica in gran parte con questa fortificazione divenuta poi dimora,
ma dopo diversi passaggi di proprietà viene abbandonato.

La sua restaurazione e ristrutturazione viene inaugurata definitivamente il 10 Aprile 2010.

Molto interessanti sono le zone intorno al Borgo Medievale; la Chiesa vecchia di S.Biagio e S. Sossio, fatta costruire dai Duchi Gambacorta nel V secolo;
la Chiesa di S. Eligio a Biancano fatta costruire da alcuni cavalieri francesi nel 1388;
la Chiesa dell'Ave Grazia Plena la cui costruzione risale al 1403 con portale del 1503 e campanile in stile vanvitelliano, costruito nel 1724 ed infine
la nuova Chiesa di S. Biagio.

Ma nel castello di gran valore è la cappella palatina dedicata a S. Nicola che conserva un crocifisso d'epoca ed il portone originale.

Alcune sale sono decorate con affreschi del XVIII secolo.

Questa è interamente la storia del paese, però nell'interno del castello, splendidamente restaurato, viene organizzato il suo ormai famoso

Mercatino di Natale.

Mi sono divertita tantissimo ed è inutile descrivere a parole ciò che ho visto.

Saranno le mie foto che vi faranno rendere di quanta bellezza c'è intorno a noi, del quale spesso non ci rendiamo nemmeno conto.

Eccole!

Buon divertimento!!!




 



 

 





 

















 













 




Tra le opere qui riportate  ci sono i capolavori artistici di Riccardo Dalisi.


Nato a Potenza il 1° Maggio del 1931, è un architetto, designer e splendido artista italiano.

Sono in stile arte povera e ben si fondono con il contesto storico di questo antico castello.

Inutile dire di più, farò parlare le immagini.



 







 



 









 




Nel corso della visita, si sono susseguite suggestive rappresentazioni del passato, come questa antico combattimento tra cavalieri.













 




Nelle antiche sale troviamo affreschi ben tenuti e mirabilmente restaurati, a mio giudizio.



 





 

 




 





 



 



 








 












Siamo stati anche allietati dalla musica a dalle voci di questo strepitoso coro Gospel.
 
 





 

 




 





 


 
Come già specificato, la parte più antica del Castello è costituita dalla Cappella,
ecco il suo strepitoso Crocifisso.










 







 





 

 






 


 

 







 



 



 


 



 




Spero che non vi siate troppo stancati a guardare queste immagini.
Mi scuso per alcune che non sono molto nitide, in realtà sono state tutte scattate da me col telefonino.
 
Con questo concludo e spero di avervi fatto conoscere al meglio un'altro dei tanti posti meravigliosi e poco conosciuti che la nostra bella Italia possiede.
 
Vi abbraccio tutti ed alla prossima,
ciao.
 
 
Le immagini sono private,
 quindi non riproducibili se non dopo il mio consenso.
 
 
 

38 commenti :

  1. Wao! Adoro i mercatini natalizi (tanto che sono nell'organizzazione di quelli del mio paese). Beh, qui hanno una cornice fantastica... questa rocca non la conoscevo, è bellissima perché crea quasi un "mondo a sé" dove svolgere il tutto.
    Molto d'effetto anche le opere dell'artista-designer :)
    Ottimo report, un abbraccione!

    Moz-

    RispondiElimina
  2. le foto sono belle, complimenti.... hai un gran bel telefonino

    RispondiElimina
  3. Un'autentica festa corale, belle queste foto.

    Baci

    RispondiElimina
  4. Che luogo meraviglioso e che splendida giornata devi aver trascorso ^^ Lo si vede dalle tue bellissime foto!
    Ci sono molti paesi e molte cose che non conosco, ma che vedo e apprezzo dai tuoi post sempre più belli e interessanti!
    Grazie mille a te!
    A presto... Dream Teller ^^

    RispondiElimina
  5. Conosco il paese, ma non conoscevo l'esistenza di queste tradizioni natalizie.
    Saluti a presto

    RispondiElimina
  6. Foto suggestive...

    Con questo ricco post dimostri d'essere un'artista pure tu, Pia.

    RispondiElimina
  7. Interessante ed esaustiva descrizione storica del luogo. Stupendo reportage fotografico. Grazie Pia
    Buona giornata un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
  8. stupenda descrizione "fotografica" del luogo in questione

    RispondiElimina
  9. Pia, grazie per questo giro, mi hai fatto scoprire un posto bellissimo e le tue fotografie sono state una bellissima cronaca della giornata che hai vissuto!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  10. Ciao Pia un grande post pieno di foto, storia, arte e tanto Natale
    un caro saluto

    Tiziano.

    RispondiElimina
  11. Per prima cosa non serve ringraziarci noi ti adoriamo e ti seguiamo con piacere. E poi, capita a tutti non riuscire a star dietro al blog tutti i santi giorni... :D
    Il post è favoloso, le immagini stupende e devo dire che sono anche gelosa (ovviamente in senso buono), perchè mi sarebbe piaciuto esserci. baci e buona serata

    RispondiElimina
  12. Che bel giro che ci hai donato Pia cara, non conoscevo la zona ne tanto meno il castello.
    Purtroppo dopo le mie tristi vicissitudini , io non amo affatto la vicinanza del Natale e delle sue ricorrenze, anzi tendo sempre a sfuggirlo anche se tutto, purtroppo me lo ricorda.
    Ma ho apprezzato questo luogo che tu ci presenti, le bellissime opere di Dalisi , il coro gospel, gli affreschi ..tutto meraviglioso.
    Ti ringrazio adorabile creatura e ti stringo forte..grazie!

    RispondiElimina
  13. Miki ciao.
    Che bello poter aiutare nell'organizzaione di un mercatino, sei proprio in gamba sai?
    Effettivamente quando già c'è un luogo suggestivo come un castello, sembrerebbe più facile distribuire, ma non ci giurerei.
    L'artista è veramente in gamba, vedere queste sculture dal vivo mi ha stupito.
    Grazie, un bacio.

    RispondiElimina
  14. Enio grazie!
    Sì il mio normale telefonino è stato molto di aiuto direi.
    Ti abbraccio, ciao.

    RispondiElimina
  15. Ciao Kylie,
    il Gospel faceva parte delle varie rappresentazioni di percorso.
    Non credevo di poterlo ascoltare, invece all'improvviso sono entrati in scena, mentre ammiravamo il tutto. È stato davvero emozionante.
    Grazie, ti abbraccio.

    RispondiElimina
  16. Ciao Dream Geller.
    Già bisogna veramente considerare con più attenzione i nostri luoghi italiani.
    Hai ragione, mi sono divertita moltissimo, la giornata è stata mite e quindi abbiamo avuto modo di guardare le cose con grande serenità.
    Grazie a te!
    Alla prossima...bacio.

    RispondiElimina
  17. Ciao Vincenzo.
    Sai, non credo che sia una tradizione, forse lo diventerà visto l'affluenza e la buona organizzazione, (c'era persino un servizio a navetta per chi veniva da fuori).
    Inoltre il Castello è stato restaurato da poco quindi...
    Baciii...e serena giornata.

    RispondiElimina
  18. Ciao Gianna, grazie!
    Mi sento un'artista incompresa...a volte...ahahah...
    Ti abbraccio forte, baciii...

    RispondiElimina
  19. Enrico caro, ti ringrazio.
    Ho cercato solo di far vedere la bellezza che c'era intorno a me. Sono felice di esserci riuscta.
    Un bacioneeee...

    RispondiElimina
  20. Grazie Enio, mi sono così divertita a scattarle...
    Ti abbraccio, ciao.

    RispondiElimina
  21. Ciao Melinda.
    Grazie! Sono stata magnificamente ed il posto meritava di essere descritto. Sono felicissima che ti sia piaciuto.
    Un enorme abbraccio, smack!

    RispondiElimina
  22. Ciao Tiziano!
    Che bella la tua fotina di Babbo Natale, ma sei tu!
    Grazie per le tue splendide parole, un abbraccio.

    RispondiElimina
  23. Ciao Audrey!
    Grazie, anch'io adoro te, quindi la cosa è reciproca!
    Hai ragione, ci sono periodi in cui si accumula tutto e non si riesce a fare ciò che più ci rilassa e diverte, purtroppo.
    Bisogna pazientare ed attendere con fiducia. L'ho sempre fatto, quindi non mi risulta difficile.
    Ti ringrazio per le tue sensibili parole.
    Be` vedere il mercatino è un'esperienza molto bella, ma credo che ci ne siano anche da te, o no?
    Comunque se dovessi passare di qua fammelo sapere eh?
    Ti abbraccio, alla prossima.

    RispondiElimina
  24. Carissima Nella,
    è difficile amare una qualsiasi festa quando c'è un triste ricordo nel cuore.
    Spero che col tempo si attenui e tu possa perlomeno godere di ciò che rappresenta realmente il Natale.
    Almeno sono contenta di averti allietata con il mio post, grazie, ne sono immensamente felice.
    Il luogo così ben restaurato mi ha stupito molto ed è super fantastico.
    Ti abbraccio forteeeee...smack!

    RispondiElimina
  25. Ciao Pia.
    Diciamo che i Mercatini sono solo una delle tante cose organizzate dalla mia associazione. Ed è vero: la location fa tantissimo!

    Moz-

    RispondiElimina
  26. Apprezzo molto queste associazioni.
    Baci Mki.😄

    RispondiElimina
  27. Grazie del gentile pensiero e complimenti vivissimi per questo superbo post riccc di bellissime immagini e di informazioni interessanti.
    Un caro saluto,
    aldo.

    RispondiElimina
  28. Mi fa piacere, Pia!
    Anche a me piace molto organizzare eventi grandi e piccoli :)

    Moz-

    RispondiElimina
  29. Ma quant'è bella Limatola e che esperienza emozionante deve essere visitarla durante il periodo natalizio, io prendo appunti augurandomi di poterci andare prima o poi! Buon fine settimana deliziosa Pia e un bacio!

    RispondiElimina
  30. Ciao Aldo!
    Un abbraccio immenso e grazie!
    Bacissimi.😘

    RispondiElimina
  31. Perfect Miki, baci e di nuovo grazie.😉

    RispondiElimina
  32. Ciao Sciarada!
    Grazieeee!!!
    Non c'è paese in Italia che non sia super (almeno per me).
    A Natale poi, tutto risplende.
    Baci splendore, smack!

    RispondiElimina
  33. Cara Pia ,sei stata super brava hai fatto una recensione sulla tua città così completa ,che é stato un piacere leggerla ,comprese le foto che sono veramente molto belle . Molto suggestivo il mercatino di Matale in un Castello ,con la musica e tutto il resto molto emoziomante ..
    ti auguro un sereno periodo d'Avvento...un abbraccio ....

    RispondiElimina
  34. Grazie Bianca,
    le tue parole sono davvero squisite.
    Amo la provincia della mia città, anche se a volte non la si conosce tutta, come è capitato a me con Limatola. Ma ho recuperato, per fortuna.
    Buon Avvento con tutto il cuore, baci.

    RispondiElimina
  35. bellissime foto cara Pia: sono una meravigliosa espressione della nostra tradizione culturale!!!
    Per Natale ti consiglio di non perderti il presepe vivente di San Leucio, in provincia di Caserta, davvero indimenticabile!!!
    Un abbraccione

    RispondiElimina
  36. Mi ero persa il tuo commento perdonami.
    Grazie Luigi, ho cercato di fare il meglio che ho potuto.
    Le tradizioni sono così importanti...
    Caspiterina ti ringrazio del consiglio, se posso ci vado.
    Baciiii...

    RispondiElimina
  37. ma dai sei campana come me ? io Napoli, però conosco Limatola, ma non sono mai stata nel periodo natalizio.
    Così come il caro Prof.Dalisi, grande architetto ma anche un bell' artista.
    Direi che se passi per Natale a Napoli una cioccolata da Gay Oden a via Bemedetto Croce è d'obbligo.
    ciao :)

    RispondiElimina
  38. Mi fa molto piacere che tu sia di Napoli.
    Sono stata lì per un pò, è bellissimo viverci, checchè se ne dica.
    Dalisi è un gran professionista, mi piace molto.
    Grazie per il suggerimento, amo la cioccolata calda e con le previsioni fredde dei prossimi giorni sarebbe una gran goduria.
    Ti abbraccio carissima S., baci.

    RispondiElimina