-

-

Lettori fissi

Una perfetta correlazione è il primo principio su cui si fonda lo sviluppo.
L'integrazione o anche proprio la parola "organico" vuole dire che nulla ha valore se non in quanto naturalmente
collegato al tutto e in direzione di un qualche fine vitale.


Frank Lloyd Wright

"La cultura per i poveri non può essere una povera cultura".

Claudio Abbado


martedì 27 maggio 2014

Da cosa nasce cosa

 
 
 
Sono sempre stata convinta che, se si ha un'idea da esprimere, la si può fare in qualunque modo.
 
 
 
 
Quando osservo ciò che l'uomo riesce a fare con la semplice fantasia ed un pizzico di manualità, rimango (quasi come un'ebete) lì ad osservare, estasiata, ogni singolo movimento.
Infatti non c'è solo la pittura, la scultura o l'architettura, ma c'è per esempio l'artigianato o i creatori di scultorei dolci.
 

 

 
 
E proprio su quest'ultimi cade ora la mia attenzione.
Premetto che non è assolutamente il mio campo, in realtà voglio esprimere, più che altro, la mia ammirazione per tutti coloro che riescono a fare arte anche in cucina.
Quando ho visto per la prima volta un dolce a più strati, dall'aspetto assolutamente perfetto, la mia esclamazione è stata: "ma come ha fatto?".
Così ho deciso di conoscere meglio la preparazione di certe coperture fatte con lo zucchero, che sono talmente malleabili da permettere di modellarle in qualunque modo, capaci di creare splendide decorazioni.
Parlo della pasta Marshmallow Fondant (MMF).

     
 
 
 
In realtà i Marshmallow sono delle caramelle americane di zucchero morbide, buonissime da mangiare.
La ricetta è semplice, per ricoprire in dolce di 26cm ricavando anche qualche decorazione, gli ingredienti sono:

- 330g di zucchero a velo

- 150g di Marshmallow

- 3 cucchiai di acqua

La preparazione richiede un pizzico di attenzione, ma non è complicata.

Prima di tutto poniamo a bagnomaria i Marshmallow con tre cucchiai di acqua.
Volendo si può utilizzare il forno a microonde, in questo caso poniamo questi zuccherini in una ciotola con due cucchiai di acqua, inseriamola poi nel forno per 20 secondi a 750w.

Utilizziamo 100g zucchero a velo sulla spianatoia, mentre 150g la mescoliamo ai Marshmallow sciolti, incorporiamo il tutto lentamente.

Rovesciamo poi il composto sulla spianatoia precedentemente zuccherata ed impastiamo, avendo cura di ricoprirne bene le mani e soprattutto prestando massima attenzione al composto che sarà molto bollente.
Aggiungere il resto dello zucchero (105g) ricoprendo l'impasto ed infine lavorarlo bene. Inizialmente potrebbe risultare appiccicoso, ma non demordete.

Alla fine otterremo un panetto che ricopriremo di pellicola. Riponiamo infine il tutto nella nostra credenza e non in frigo per 24 ore.

Questo preparato si può conservare a lungo anche per mesi. 

Mi raccomando di non usare Marshmallow già zuccherati, di utilizzare sempre zucchero comprato contenente amidi per una migliore resa dell'impasto e di utilizzare preferibilmemte coloranti in gel.

Ed ora una carrellata dei dolci stupendi fatti dalla mia splendida e bravissima cognata.
Buon divertimento.
 

 
 
  

   

 
 

 
 

 
 

 
 
   
  

 
 

 
 
Grazie Ai per le splendide foto.
 
Un abbraccio a tutti.
 
 
    Le immagini sono private, di conseguenza ne è vietata la riproduzione.
Chi volesse utilizzarle dovrà farne richiesta.
 



26 commenti :

  1. Ciao Pia! Anche io ammiro molto chi ha manualità.
    Sono un paio di anni che mi diverto a far torte ricoperte con pasta di zucchero, non mi vengono proprio bellissime (anche perchè non ho gli strumenti del mestiere, ma faccio tutto a mano), ma più che altro è impareggiabile il piacere di fare.
    Proverò la tua ricetta.
    Un caldo abbraccio :)

    RispondiElimina
  2. Artisti, non c'è che dire.
    Cristiana

    RispondiElimina
  3. I miei complimenti per tutti questi splendidi lavori...un'artista..non c'è che dire!! Un grazie per la ricetta...
    Ti lascio un abbraccio, Stefania

    RispondiElimina
  4. Ciao cara,
    anch'io sono come te, quando vedo certe opere d'arte resto incantata davanti alla bravura dell'uomo. Le torte che hai postato sono bellissime. Qualche volta mi sono cimentata anch'io in queste creazioni solo che le faccio in pasta di zucchero. :D
    buona serata un abbreccio

    RispondiElimina
  5. Ciao Pia!
    Sono opere d'arte queste!! meravigliose e quanta pazienza per realizzarle,ci vuole tanta passione pure,io la manualità' e la fantasia ce le avrei pure ma per la pazienza devo ravanare parecchio per metterla in pratica ghghgh
    Una mia amica è bravissima nel realizzare torte così elaborate tanto che si è iscritta ad un corso di pasticceria ha acquistato tutti gli attrezzini necessari e ora prepara torte su ordinazione per amici e parenti
    Quando andro' in pensione (hai voglia quando) puo pure darsi che anche io mi diletti in questa dolcissima arte
    Abbracci amica!

    RispondiElimina
  6. Eh sì, è proprio brava la nostra Ai.
    Abbraccio.

    RispondiElimina
  7. Ciao Flor!
    Ti dirò "Basta un poco di zucchero...", sono sicurissima che sei bravissima!
    Quando c'è divertimento tutto si può fare.
    Un immenso abbraccio e grazie.

    RispondiElimina
  8. Infatti Cristiana ed aggiungo beati loro!
    Ciao.

    RispondiElimina
  9. Grazie Stefy,
    Sono sicura che gradira` molto i tuoi complimenti, riferiro`, bacissimi.

    RispondiElimina
  10. Audrey, mi vien da ridere ahahahahah...immagina io e te davanti ad un'artista al lavoro, con la bocca spalancata e gli occhi sgranati ahahahah...fantastiche!!!
    Sono sicura che i tuoi dolci siano fantastici, sei sicuramente bravissima!
    Non smettere mai.
    Salutissimi, ciao.

    RispondiElimina
  11. Ecco Claudia, hai messo il dito nella piaga, la pazienza c'è ma per la preparazione dei dolci è poca, sarà per questo che difficilmente mi diletto in questo campo?
    Ho conosciuto da poco persone che lo fanno ed ho anche promesso di far parte della loro scuola casomai ne aprissero una, ma tra il dire e li fare...
    Ti ringrazio cara amica, un bacio.💋

    RispondiElimina
  12. Ciao Mari,
    come facevo a resistere, dovevo proprio parlarne, è troppo brava!
    Baci.

    RispondiElimina
  13. Dolci splendidi, davvero opere d'arte! Ma sono convinta che, insieme a una grande passione, occorra anche del tempo. E comunque, brava Pia!!! Complimenti per la tua fantasia e iniziativa!

    RispondiElimina
  14. Grazie Annamaria, per le tue parole ma soprattutto per la tua splendida amicizia. Baci.

    RispondiElimina
  15. Semplicemente immagini meravigliose..un peccato mangiarle!
    Io resto sempre incantata , come te, da qualsiasi forma di manualità..lo trovo veramente un dono meraviglioso..e ne sono quasi completamente digiuna!
    Grazie mia cara , un bacio speciale!

    RispondiElimina
  16. Infatti cara Nella...ahahah...non vorrei anch'io, ma il problema è che questi dolci sono anche buoni...ahahah...come si fa a resistere.
    Ecco brava, Dono è proprio il termine giusto, meno male che esistono!
    Grazie a te e bacissimi!

    RispondiElimina
  17. belle da vedersi, ma mi a cara, per me impossibili da mangiare... altrimenti la mia glicemia andra a 1000

    RispondiElimina
  18. Non finirai mai di stupirci: ora anche sculture artistiche da ingoiare, ma chi osa toccarle, si resta incantati a vederle. Anche se
    una certa acquolina in bocca ci spinge a fare ben altro.
    Un caro saluto,
    aldo.

    RispondiElimina
  19. A guardare questo post mi viene già l'indigestione....
    Grazie per il passaggio dalle mie parti e mi dispiace per la mia lunga latitanza che non terminerà a breve, poche idee e poco tempo libero fanno brutti scherzi...
    A presto e un grande abbraccio.

    RispondiElimina
  20. Ciao Enio,
    no, no, non volevo tentarti...😉;-) .

    RispondiElimina
  21. Splendido Aldo, grazie.
    Certo che restare lì a guardarle va bene, ma poi...e che te lo dico a fa`!
    Ciaoooo...

    RispondiElimina
  22. Topo che bello che sei venuto, ciao!!!
    Mi dispiace non trovare i tuoi bellissimi post, ma soprattutto la tua simpatia e cultura.
    Comunque è vero che ci sono periodi difficili, anch'io sto avendo qualche difficoltà proprio in questi giorni purtroppo.
    Finora non ho mollato, sono una testarda nata e chi mi conosce bene lo sa.
    Spero che tutto migliori e torni prima di tutto a scrivere e poi ogni tanto a farmi una visitina, mi farebbe davvero felice, quando si sente una mancanza si sente...e che ci voi fare!
    Grazie!
    Ti abbraccio fortissimo e spero a presto.

    RispondiElimina
  23. una meraviglia questi dolci, amica mia; da buon partenopeo ho apprezzato soprattutto il pallone con la N incisa sopra!!!

    Ti auguro uno splendido fine settimana

    RispondiElimina
  24. Bene, bene allora siamo in due (eliminando mia cognata e tutta la famiglia)!
    Buon fine settimana anche a te Luigi.

    RispondiElimina
  25. Grazie Pia per aver lodato la mia capacità di fare questo genere di torte, capacità minima e miserrima rapportata a quella dei grandi artisti culinari, ma permettimi di ricambiare le lodi sottolineando la tua grande bravura nel dipingere e non smetterò mai di ringraziarti per lo splendido disegno dell'elfo e della fata che mi hai fatto per le mie partecipazioni di nozze...e non solo....Smack

    RispondiElimina
  26. Ai, mannaggia, se mi volevi fare arrossire, sappi che ci sei riuscita in pieno!
    Comunque è tutto meritato, non ho fatto altro che elencare (anche se prima avevo mangiato, sono senza pietà) i tuoi splendidi lavori, bacissimi.

    RispondiElimina